1L: Mendrisio - Seuzach 0:3


Il Mendrisio non c'è più. La nona sconfitta stagionale vale bandiera bianca per i ragazzi di Francesco Ardemagni, arrivati senza benzina in un finale di campionato che avrebbe potuto essere differente e che non sarà semplice da dimenticare dopo le illusioni del mese di aprile. Un Maggio completamente da scordare e da cancellare al più presto per ricominciare con grande entusiasmo il dopo Ardemagni che di fronte al pubblico del Comunale avrebbe meritato dai suoi ragazzi una prestazione decisamente migliore di quella offerta. Il Seuzach viaggia a media superiore di quella della capolista Wettswil che oggi è stata sconfitta dopo 17 risultati utili consecutivi sul campo del Balzers.
La squadra di Wanner ha confermato la crescita che l'ha portata a salvarsi in largo anticipo ed i 34 punti rappresentano un traguardo straordinario per una neopromossa data come probabile candidata all'immediato ritorno in 2^ Interregionale. In vantaggio con un rigore di Patrick Widmer, gli zurighesi hanno sfruttato due episodi favorevoli per andare alla pausa con un risultato positivo: un rigore prima concesso e poi azzerato da un direttore di gara che nell'episodio ha comunque fatto bene a rivedere la propria posizione (il fallo di Susstrunk su Trapanese è chiaramente fuori dall'area) ed una parata miracolosa ed istintiva di Frauenfelder su colpo di testa destinato in fondo al sacco di Kabamba. Nella ripresa sono arrivate a cadenza regolare altre due reti del Seuzach messe a segno entrambe da Tobias Gahwiler. Il confronto diretto con il Muri della prossima settimana varrà a questo punto unicamente per definire una posizione tra il quarto ed il sesto posto: Gossau e Baden sono per entrambe irraggiungibili.

Etichette: , ,