2LR: con Tazio Peschera verso il big match



di Davide Perego

Siamo entrati nelle ore decisive di un'intera stagione: per cancellare la delusione del finale di campionato 2013-2014, per cancellare l'eliminazione di coppa, per tutto il lavoro che c'è dietro questo Vedeggio dei miracoli serve ora una vittoria che coroni come meglio non si potrebbe la vostra creatura. Come si vivono questi giorni di attesa a Vedeggio lo abbiamo chiesto al tecnico dei blaugrana Tazio Peschera.
" Abbiamo metabolizzato la bruciante delusione dell'ultima giornata dello scorso campionato in cui il pareggio non bastò per conquistare il titolo. La squadra ha grande serenità e tranquillità, sapendo che non essendo favorita non ha niente da perdere, ma al contrario molto da guadagnare ovvio che la tensione salirà con l'attesa del big match. L'intensità delle sedute di questi ultimi giorni è stata ottimale per cui saremo pronti per la partita, come comunque lo eravamo per le altre gare disputate sino ad ora, certo questa gara non sarà come tutte le altre: è uno scontro diretto a tre giornate dal termine e la classifica parla da sola. Si affrontano due squadre che hanno fatto il vuoto in campionato per regolarità di rendimento, ma vorrei sottolineare appunto la regolarità di rendimento, in quanto chi si gioca il podio per il terzo posto sono tutte compagini di alto livello che meritano sicuramente più punti di quanto dice la classifica, ma sappiamo che per cercare di puntare a vincere serve grande costanza di successi".

Quali secondo te le chiavi di lettura di una partita che è diventata speciale un po' contro ogni logica visto che per tutti l'ACB sarebbe arrivata a fine maggio con la promozione già in tasca da settimane.

"In pochi, forse nessuno, avrebbe previsto uno scenario del genere alla terz'ultima giornata. Nel calcio abbiamo infiniti esempi di previsioni errate. C'ê da dire che la capacità di programmazione e scelte mercato ponderate e precise alla lunga portano risultati; ad inizio anno siamo partiti con una squadra già di spessore, mantenendo il blocco vincente della passata stagione (Coppa e Supercoppa in bacheca) a cui si sono aggiunti gli importanti innesti sull'asse centrale di Migliorin, Rossi e Lavorato che hanno aumentato la potenzialità di questo gruppo eccezionale. Questo è stato possibile grazie agli infiniti sforzi del nostro Presidente e del DS Danilo Boffi che considero un'autentico "top market".
 
Quali le chiavi di lettura della partita dell'anno ?

"Le chiavi di lettura della partita possono essere molteplici. Ricordo benissimo la gara d'andata vinta al Comunale di Bellinzona per 1-0 con gol di Elia, loro avrebbero meritato molto di più perchè specie nel secondo tempo la pressione Granata nella nostra metà campo è stata incessante ed abbiamo corso diversi rischi.Una buona dose di fortuna e la grande voglia di non arrendersi ci avevano consegnato i tre punti. Non hanno bisogno di presentazioni, il parco giocatori a loro disposizione è eccellente, sono molto molto forti. Servirà essere perfetti a livello tattico, fare bene la fase difensiva, ma soprattutto quella offensiva, servirà molta corsa, servirà gettare il cuore oltre l'ostacolo senza cali di concentrazione. Siamo abituati comunque a lottare e lo saremo anche domenica, i miei ragazzi si meritano di disputare questa partitissima; purtroppo inizialmente potrò schierarne solo undici, ma se siamo arrivati a questo punto malgrado mille difficoltà e infortuni è anche grazie alla crescita di giovani promettenti come Komadina, Mustafaj, Dabormida, Fasanelli che con le loro prestazioni e positività ci hanno permesso di rimanere in scia alla capolista".

Etichette: , , , , ,