2LR: Giubiasco - Rancate 2:0


Quindici cartellini non sono sintomo di buon arbitraggio e non lo potranno mai essere. Giubiasco - Rancate andrà a referto con la vittoria della squadra di Casarotti ma è fuori discussione che data l'importanza della posta in gioco sarebbe stato preferibile non dover parlare di direzione di gara. E invece, da qualsiasi parte la si voglia leggere, la gara è stata condizionata prima di tutto dall'espulsione di Riva (Foto archivio CHalcio) dopo soli 10 minuti di gioco in una circostanza di colossale off side non rilevato dall'assistente del Sig. Bertoli e per un fallo altrettanto male interpretato dal direttore di gara stesso.
Il teatrino di onnipotenza è poi proseguito per tutta la partita. Le giornate storte capitano a tutti ma sabato pomeriggio l'assortimento di errori è stato di quelli da oscar. Che poi uno della terna sia anche quello che con il suo grave errore ha regalato la finale di Coppa Ticino al Bellinzona (leggasi ripetizione della partita con il Morbio) è solo un dettaglio che tuttavia lascia ancor di più l'amaro in bocca. In vantaggio con Minotti, autore anche del 2-0, il Giubiasco ha poi fatto tesoro delle situazioni di gioco favorevoli per portare a termine la propria missione che dati alla mano significa salvezza. Al Rancate, ora nuovamente nei guai, i tre punti con il Paradiso nell'ultima partita della stagione potrebbero anche non bastare. (RCH)

Etichette: , ,