Arbitri insultati ed aggrediti nel fine settimana: bollettino inaccettabile


Fine settimana bollente per la classe arbitrale ticinese impegnata a piene forze a far fronte alle partite di campionato ed ai numerosi tornei organizzati dalle società. A margine di aggressioni verbali ed invasioni di campo incontrollate di genitori e presunti dirigenti avvenute sui campi dei tornei giovanili (seguirà un approfondimento sui fatti accaduti al Torneo di Pentecoste organizzato dal FC Rapid Lugano) va segnalata la sospensione della gara Gorduno - Claro di Terza Lega tra i padroni di casa - già retrocessi da tempo - ed una squadra di metà classifica.
Una classica partita di fine stagione culminata con insulti ed aggressione non solo verbale nei confronti del direttore di gara, infine costretto a mandare tutti a casa. Differente la versione di come siano andate le cose dal punto di vista di alcuni giocatori e di parte del pubblico. Ad ogni modo, il clima sta progressivamente degenerando e si attendono provvedimenti severi da parte della FTC per riportare all'ordine tesserati e pubblico. Provvedimenti che potrebbero ripercuotersi sulle stesse società. (RCH)

Etichette: ,