CL: gli ultimi 270' secondo Flavio Ferraria


di Flavio Ferraria

Sono stato uno dei più critici della formula dell’attuale Challenge League, avrei preferito un serie cadetta a 12 o 14 squadre, invece di questa a 10, molte volte priva di suspense con pronostici scontati e verdetti arrivati ben prima dell’ultima di campionato. Invece… Mai come in questa stagione la Challenge League ha attirato attenzione e fa stare con il fiato sospeso, fino al’ultimissimo minuto della 36^ giornata, tifosi di ben 6 squadre e coinvolge in modo diretto il Ticino calcistico.
In testa il Lugano a 68 punti, +4 dalla stagione precedente, e non basteranno i 73 punti del Vaduz della passata stagione per salire in SL a riprova di quanto sia stato difficile e tirato questo campionato. Insegue il Servette con 67, mentre il Wohlen (58), terzo, ha mollato sul più bello. Su un attento esame del calendario ritengo che un piccolo vantaggio lo ha il Servette. Tento di spiegarlo. Due partite in casa: contro Sciaffusa -avversario che non deve chiedere più nulla al campionato- e Le Mont che potrebbe giocarla alla morte ma che rimane una compagine alla portata dei ginevrini. Chiude a Winterthur, trasferta sempre difficile, ma contro una squadra che avrà in testa più le vacanze vicine che affrontare con concentrazione il Servette. La capolista, invece avrà due sfide con due pericolanti. Una di queste sarà niente meno che il Chiasso. Un derby, che di per se è già complicato, ma venerdi lo sarà ancora di più visto che la squadra di confine si giocherà in questa partita gran parte delle sue speranze per restare nella serie cadetta. Non è finita per il Lugano: lunedi viaggia a Bienne, anche lì incrocerà una squadra con il coltello fra i denti, poi chiude contro il Wohlen a Cornaredo. Se dovessimo restare con i parametri del campo e della classifica dovrebbero essere 9 punti pieni per entrambe e Lugano promosso, ma sappiamo amici lettori che il calcio non è mai stato una scienza esatta….

In coda sono in 4 a soffrire. Il Chiasso 35, il Wil a 34, Le Mont 33 e il Bienne a 30. Il Bienne pare staccato e spacciato, ma con il nuovo stadio da inaugurare a luglio il Bienne lotterà fino alla morte per poter fare 9 punti su 9. Gioca 2 match in casa: Wolhen e Lugano e chiude a Sciaffusa… Gli attribuisco 6 punti.

Il Le Mont ha il derby contro il Losanna, poi va a Ginevra e chiude a Baulmes con la super sfida con il Chiasso . Potrebbe salire a 36/37 punti. Resta, nonostante i tre punti attuali di vantaggio sull’ultima, l’indiziata più forte per andare a giocare la Prima Lega nella futura stagione.

Il Wil si è complicato terribilmente la vita nelle ultima giornate. Non vince dal 15 marzo: poi 5 sconfitte 4 pareggi. Male per non dire malissimo. Ha dalla sua parte incontri con compagini che non devono dire nulla al campionato. Due trasferte a Winterthur e Wohlen, poi all’ultima ospita il Losanna. Gli accredito dai 3 ai 5 punti. Vale a dire un finale travolgente diverso dal trend delle ultime giornate. Totale 37/39.

Infine il Chiasso. Se esce indenne dal derby il suo futuro è rosa. Avrà anche il match ball a Baulmes nell’ultima , contro il Le Mont 5/4 punti e salirebbe a 39/40. 

Buon Divertimento a tutti

I PRONOSTICI DI ARNO ROSSINI

Etichette: , ,