Il Lugano resta di Angelo Renzetti


di Luca Pedroni (da www.rsi.ch)

Angelo Renzetti (Foto CHalcio) non cederà la sua quota di maggioranza del Lugano (60%) a Pablo Bentancur e Mino Raiola. Lo ha comunicato venerdì il numero 1 bianconero all'attuale socio di minoranza. Negli ultimi giorni Renzetti si era preso il tempo per riflettere e soprattutto per poter discutere a mente fredda con il peruviano, notoriamente piuttosto sanguigno. Gli scenari per il futuro vedono ora Renzetti solo al comando. Il presidente ha risposto alla proposta di Bentancur e Raiola con una controfferta per l'acquisto della quota di minoranza, così da ottenere il controllo del club al 100%.
Difficilmente la convivenza tra i due continuerà, poiché l'uomo d'affari sudamericano ha in pratica provocato un "aut aut": o lui o Renzetti. Inoltre, la quota del 40% posseduta da Bentancur non garantisce alcun potere decisionale in assemblea e non è per lui economicamente interessante restare nel ruolo di socio passivo. Nonostante ciò il manager peruviano ha dichiarato di voler restare in società, almeno per ora, ma di valutare anche un'uscita dal club in modo graduale. LEGGI IL RESTO

Bentancur: "oggi sono triste".

Giornale del Popolo

Mino Raiola vuole il Lugano




Etichette: , , ,