SL: titolo sempre più vicino per il Basilea


Per quanto sempre più vicino, il Basilea dovrà attendere almeno una settimana prima di potere festeggiare il suo 18esimo titolo di campione svizzero. Nonostante la rete di Suchy nei secondi finali del recupero che ha permesso alla squadra di Sousa di espugnare il Letzigrund, la festa ha dovuto essere rimandata. Lo Young Boys ha infatti sconfitto per 3-1 il San Gallo garantendosi di giocarsi da vivo il confronto diretto del St.Jakob di domenica prossima nel quale al Basilea basterà un solo punto per brindare. I gialloneri hanno aperto le marcature con Hoarau (5') ed hanno raddoppiato con un colpo di testa di Zarate prima della pausa (40'). Cavusevic (56') ha riaperto l'incontro, poi chiuso dal goal di Nuzzolo (90') che non segnava dal 24 settembre del 2014. Tornando al Basilea, l'incontro di oggi è stato condizionato da equilibrio e da ritmo da categoria inferiore.
I renani hanno segnato per primi con Callà (42') ma a cinque minuti dal termine hanno incassato il pari di Kecojevic. Il finale ha però permesso ai ragazzi di Sousa di togliersi un'altra bella soddisfazione contro il grande rivale degli anni 2000.  Nella 33esima giornata da segnalare anche il quarto successo nella seconda fase di campionato per il GC che vincendo al Bruegglifeld con una rete comica di Dabbur si è lasciato l'Aarau a 12 punti quando al termine del torneo mancano 360 minuti. Per la squadra di Ponte la retrocessione (sei punti in meno del Vaduz) sembra davvero un destino inevitabile. La squadra di Contini le ha prese di santa ragione nel finale di partita con il Sion che aveva sbloccato il risultato nel primo tempo con Vanczak (indovinare come non porta premi). Una tripletta di Konaté nell'ultimo periodo di gioco. Grazie alla vittoria, il Sion si è messo definitivamente al sicuro. Lucerna e Thun si sono invece lasciate sullo 0-0. Gli ospiti hanno così mantenuto il loro terzo posto in classifica, mentre i padroni di casa hanno raggiunto la salvezza. 

Etichette: , ,