A Lugano tutti pazzi per mister Zeman


di Pietro Filippini

L’attesa è finita: Zemanlandia è sbarcata a Lugano! Il nuovo allenatore dei bianconeri – Zdenek Zeman, appunto – si è presentato ieri al Parco Maraini di fronte a una folla di giornalisti, autorità e curiosi, tutti desiderosi di scoprire – quello che ancora c’è da scoprire – il sogno proibito, divenuto realtà, del presidente Angelo Renzetti. Volto segnato da mille rughe, sguardo penetrante e immancabile sigaretta appena spenta prima di accomodarsi nella sala adibita alla conferenza stampa, il 68enne tecnico ceco ha risposto in perfetto stile-Zeman alle domande dei giornalisti ticinesi e non. Qualche sorriso – a dosi omeopatiche –, frecciatine qua e là – poche poche – e tanta schiettezza quanta sincerità. Così ci immaginavamo Zdenek Zeman, così si è rivelato Zdenek Zeman: non un simpaticone, no, ma un personaggio quantomeno magnetico. «Di solito non sono io a scegliere dove andare, vengo scelto. E così è andata anche stavolta; per questo ci tengo a ringraziare il presidente Renzetti per avermi cercato e voluto». LEGGI IL RESTO

Etichette: , , , , ,