CL: il FC Chiasso conferma Schällibaum


Tutto è dunque pronto a Chiasso per ricominciare a fare sul serio. Se il mercato dei rossoblu è ufficialmente ancora ai blocchi di partenza (anche se le idee sembrano essere ben chiare) non altrettanto si può dire sulla priorità di affidare la panchina del "Riva IV" a Marco Schällibaum che a 53 ha sciolto ogni dubbio accettando l'accordo con il club di confine per restare dove in questi ultimi mesi si è creato qualcosa di buono. Dopo l'esonero di Zambrotta e l'entrata in scena lo scorso 6 aprile, il tecnico zurighese si è imposto in quanto a personalità e soprattutto a risultati in un ambiente che dopo l'arrivo di Digennaro e Ramella aveva conosciuto solo sconfitte e cadute di stile. Il rinnovo di Schällibaum (Foto CHalcio) arriva preciso e puntuale in un momento nel quale sembravano possibili altre strade - forse economicamente più vantaggiose - per il tecnico zurighese.
Buone notizie anche per le casse della società rossoblù: la Camera dei ricorsi ha ridotto da 20'000 a 10'000 franchi la multa inflitta il 14 aprile dalla Commissione disciplinare della Swiss Football League al Chiasso per una violazione del regolamento sulle licenze. In particolare il club sottocenerino non aveva informato l'organismo calcistico entro i tempi concessi riguardo ai suoi cambiamenti di proprietà. Adesso, con la dovuta cautela e senza sbagliare, la competenza in materia del tecnico diventa basilare per l'allestimento del contingente. Dopo anni di sofferenza e di errori, la gente di Chiasso spera che l'assegnazione della maglia rossoblu possa essere gestita con la dovuta competenza e senza sprechi di risorse. Con Schällibaum, tutto questo dovrebbe essere possibile. (dp)


Etichette: , , ,