Marco Schällibaum stringe i tempi


Dopo la buona prova offerta sabato nel triangolare di Taverne, il Chiasso si appresta a rifinire ulteriormente la condizione nel corso della settimana. Ci sono ancora molti punti interrogativi sulla composizione definitiva della rosa che inizierà gli impegni ufficiali e per meglio chiarire la situazione è sceso in campo anche Marco Schällibaum (Foto CHalcio), uno che sa bene chi, cosa, come e soprattutto perchè. Le crepe - nemmeno tanto sottili - che in questo momento sembrano condizionare la possibilità di muoversi sul mercato non possono restare a lungo.
La certezza di avere finalmente un tecnico che sa cosa serve e come arrivare al nocciolo della questione è sicuramente un punto a favore del Chiasso. Bisogna fare spazio, lasciando andare quei giocatori che hanno necessità di avere altre opportunità e non bisogna aspettare troppo per accontentarsi - come fatto in passato - delle briciole. E' vero che la piazza ha necessità di riacquistare prestigio, dopo essere passata da una serie di stagioni spese a livello delle migliori (non si dimentichi neppure l'ultima targata Raimondo Ponte) ad un paio di campionati condizionati proprio dall'insicurezza e dalla negligenza con le quali ci si è mossi tra la fine di giugno e la metà di luglio. I giocatori che non servono ci sono. Il budget - una volta lasciati andare coloro non ritenuti idonei alla causa - consentirebbe ancora spazio per andare ad operare dove serve. (dp)

Etichette: , , , ,