Da Zero a Sei: il mercato delle squadre di Challenge


di Ariele Mombelli

Dopo aver analizzato il calciomercato delle squadre di Super League (clicca qui per l'articolo), proviamo ora a dare un voto a quello dei club di Challenge League.

FC Aarau

Retrocessi dalla Super League dopo un anno fallimentare, gli argoviesi si sono inizialmente focalizzati sul mercato in uscita. Lasciano il Brugglifeld giocatori di esperienza che la scorsa stagione hanno deluso come Gygax, Andrist, Costanzo, Feltscher e Djuric. La squadra del nuovo tecnico Bordoli ha acquistato giocatori giovani e affamati, probabilmente non ancora adatti alla Super League, ma che in Challenge potrebbero fare la differenza: Martignoni, Mobulu e Romano su tutti. Da segnalare il rinnovo a Garat, in assoluto il migliore centrale della prossima Challenge. In attesa di qualche colpo grosso, il mercato dell'Aarau si può sicuramente considerare più che sufficiente. Voto: 4

FC Bienne

Ancora in Challenge grazie alla retrocessione matematica del Servette, i Seelander hanno perso il portiere Salvi passato al Basilea, gli esperti Elmer e Sejmenovic, il veloce Peyretti ed il bomber Giuseppe Morello. A difendere la porta della nuovissima Tissot Arena ci sarà la garanzia Jeremy Frick, titolare inamovibile la scorsa stagione con il Servette. I due giovani Brunner (dallo Zurigo) e Bigler potranno portare quel po' di spensieratezza che non guasta mai. Il vero colpo è l'ex Bellinzona e Winterthur Antonio Marchesano che probabilmente sarà di sostegno a Pimenta in attacco. Tutto da scoprire Kreso Ljubicic, proveniente dall'Hajduk Spalato. Voto: 4

FC Chiasso

Perse le bandiere Reclari e Quaresima, uomini chiave per lo spogliatoio, a Chiasso non si sono rinnovati i contratti di Pacar, Magnetti, Sembroni e Badalli. Il giovane Gentile è invece stato prestato ai San Antonio Scorpions mentre Martinazzo è passato al Balerna. Schaellibaum ha fortemente voluto Alessandro Ciarrocchi, suo giocatore a Bellinzona. Starà a lui smentire a suon di gol gli scettici. I veri colpi arrivano da Lugano: Melazzi e Cortelezzi, se messi nelle condizioni di fare bene, sono due top player per la categoria. I due uruguagi potrebbero portare quei gol che sono mancati la scorsa stagione e che permetterebbe al Chiasso di fare un importante salto di qualità. Da notare l'acquisto del portiere Kovacic dal San Gallo U21 e il rinnovo fondamentale di Maccoppi. In attesa di sfoltire ulteriormente la rosa per poter concentrarsi su qualche altro colpo in entrata quello del Chiasso ci pare un discreto mercato. Voto: 4,5

FC Losanna

Il Losanna è la squadra di Challenge più attiva. Con Celestini in panchina sono tanti i movimenti di mercato. Lasciano la Pontaise gli interessanti ma mai convincenti Chakhsi, Fickentscher , Malonga e Veloso. Tanti i giocatori passati al Le Mont: Adriano De Pierro, Alex Gauthier, Xavier Hochstrasser, , Yancoub Meite. Più dure le perdite di Daniele Romano (verso l'Aarau), Andelko Savic (Xamax), Jordi Delclos (Orléans) e Guillaume Katz. Per quanto riguarda gli acquisti interessante quello di Quentin Rushenguziminega, migliore marcatore di Prima Lega e ieri autore di una tripletta contro il Sion. In arrivo anche gli esperti Margairaz, Pasche, Roux, Pandiani e i giovani Lavanchy, Getaz e Sessolo, piacevoli sorprese della scorsa Challenge. Voto: 4,5

FC Le Mont

Diverse sorprese della scorsa stagione hanno lasciato il Le Mont. I nomi? Sessolo, Getaz, Lavanchy (tutti passati al Losanna), Kololli (Sion) e Berisha (Xamax). I loro sostituti? Giocatori di maggiore esperienza come Hochstrasser, De Pierro, Firmino e con grande potenziale come Matri, Gauthier, Dubajic e Mustafi (entrambi ex Lugano). Il Le Mont vuole fare sul serio: possiede un bel mix di "vecchietti" e giocatori pronti ad esplodere. Non sarà la cenerentola del campionato. Voto: 4,5

Neuchatel Xamax

Pochi ma interessanti movimenti a Neuchatel. Perso il bomber di Prima Promotion Rodriguez i neocastellani hanno messo a segno quattro colpi di primo livello: Berisha, Savic, Sejmenovic e Senger aumentano sicuramente la qualità della rosa a disposizione dell'allenatore Catillaz. Voto: 4,5

FC Sciaffusa

Una perdita importante per un grande colpo. È questo in sostanza il mercato dello Sciaffusa. Perso Mariani, ritornato a Zurigo, è arrivato Christian Ianu dal Lucerna. Il rumeno era risultato il migliore marcatore con la maglia del Losanna nella prima parte dello scorso campionato. Manu giocherà a fianco del confermato Tadic. Inutile dire che si tratta della migliore coppia di attaccanti della Challenge League. Voto: 4,5

FC Wil

Dopo essere stato acquistato da una cordata turca il Wil ha comunicato l'allenatore della prossima stagione: si tratta di Fuat Capa, coach senza alcuna esperienza nel calcio svizzero. La nuova proprietà punta alla Super League: decisamente, forse troppo, in alto. Il mercato però sembra dire il contrario: zero acquisti e le partenze di Baumann, Cerrone, Cha e Tabakovic. Voto 3

FC Winterthur

Da anni il Winterthur termina nella metà alta della classifica, senza impensierire le pretendenti alla Super. La sensazione è che tutto questo potrebbe ripetersi la prossima stagione. Interessante l'arrivo di Mangold da Thun ma pesanti le perdite dei fantasisti Marchesano e Tighazoui, del terzino Menezes e del capitano Iten, uomo importante nello spogliatoio zurighese. Nelle prossime ore è possibile la firma di diversi buoni giocatori. Voto 3,5

FC Wohlen

La sorpresa dello scorso campionato, perlomeno guardando al mercato, non dovrebbe ripetersi. Persa la guida Sforza, diversi importanti giocatori hanno lasciato la Niedermatten verso campionati più importanti: Buess, Bühler, Holenstein e Pnishi hanno trovato squadre in Super League, mentre spezzoni in Germania. L'unico acquisto per ora è Milicaj dal Baden, oltre che a Rueda, ingaggiato in qualità di allenatore. Voto: 3

Etichette: , , ,