IN RICORDO DI CHI SI.. DIMENTICA


di Ruggero Glaus **

L’ho segnalato tempestivamente, poiché ne sono stato messo gentilmente al corrente da un caro ex collega. Ci ha lasciati, causa malattia, Quirico Beltraminelli e i meno giovani se lo ricorderanno. Esordì come portiere al mitico Comacini nel 1956, collezionando poi ben 94 presenze fra i pali in LNA.Già queste succinte informazioni bastano e avanzano per dire che in questi giorni il FC Chiasso è in lutto, eppure, non leggo una riga, non vedo alcun comunicato da parte dell’ufficio stampa rossoblu. Ora, Beltraminelli non è stato un campione, bensì un onorevole estremo difensore che con grande abnegazione ha difeso la porta del FC Chiasso lungo 8 anni, per cui, di diritto, entra a far parte della storia del club.
Non ce l’ho con i nuovi dirigenti, probabilmente ignari di questa perdita. Me la piglio con chi avrebbe dovuto con signorilità e sensibilità, stendere una riga, rivolgere una parola di cordoglio per un anziano e valido rossoblu dei tempi d’oro, che se n’é andato in punta di piedi senza importunare. Si è invece sorvolato per negligenza o superficialità e questo è imperdonabile. Una società che si reputa seria, non può incorrere in simili mancanze, tenuto conto poi, che può disporre di un volume extra-lusso, che contempla una miriade di informazioni sul club e sui suoi protagonisti lungo un secolo di storia. Se me lo consentite mi permetto di interpretare il sentimento di tutti i veri rossoblu e pertanto rivolgo un pensiero profondo a Quirico Beltraminelli che nel frattempo raggiungerà Puci Riva e Ivano Boldini, nonchè Damiano Ciluffo, recentemente scomparsi ma che rimangono per sempre nella memoria di tutti noi che li abbiamo conosciuti e vissuti. All’ufficio stampa del FC Chiasso, il dovere di evitare in futuro sviste di questo genere, che per quanto veniali possano apparire, non incontrano certo i favori dei tifosi DOC del FC Chiasso.

** Articolo concesso da www.ilmiochiasso.com

Etichette: , , , , ,