La partenza di Malvino e le difficoltà di Djuric


L’assenza di Malvino, nel reparto difensivo del Lugano che ha sgambato sabato pomeriggio a Mendrisio, si è fatta sentire un po’ troppo. E dopo l’ufficialità della partenza lo si farà sentire ancor più. E dire che di fronte ad Urbano e compagni non vi è stata particolare qualità. In particolare hanno sorpreso negativamente le troppe difficoltà incontrate da Djuric (nella foto Chalcio a rapporto con il collega Urbano). L’ex capitano del Chiasso è sembrato ancora molto lontano da una condizione accettabile per giocare una partita di campionato.
Spesso costretto al fallo (un paio anche brutti), il centrale bianconero avrebbe potuto essere espulso da regolamento per doppio giallo già prima della fine della prima frazione. Simona Ghisletta - se fosse interpellata - potrebbe confermare di aver sorvolato per ovvie ragioni sulla distribuzione dei cartellini. La preoccupazione è però seria, in quanto Djuric è andato in difficoltà in qualsiasi situazione e se si pensa che dal nuovo laterale sinistro Jozinovic non si è (intra)visto per ora nulla di che è molto probabile che in prospettiva San Gallo, il buon Zeman debba fare attenta valutazione su chi schierare davanti a Francesco Russo. Il pressing del Mendrisio - operato con ragionevole conoscenza delle proprie possibilità dopo una prima settimana di intensi allenamenti - ha fatto troppo male al Lugano che quasi mai è riuscito nell’intento di averne ragione nel primo tempo e solo in determinate circostanze nella seconda frazione. La curiosità sarà soddisfatta dal foglio partita della AFG Arena. (dp)

Etichette: , , , ,