2LR: Simone Bordogna presenta il FC Rancate


Nel fine settimana prenderà il via l'atteso campionato di 2^ Regionale. Un torneo cresciuto di interesse anche grazie alla presenza del Bellinzona nella scorsa stagione che ha portato molti appassionati a scoprire il piacere di assistere a partite di buona qualità tecnica e ancor più interessanti da un punto di vista agonistico. Alla vigilia della prima giornata la nostra redazione si sta impegnando per far presentare squadre e torneo dai diretti protagonisti. E' oggi il turno del FC Rancate che ci viene presentato dall'assistente allenatore e giocatore Simone Bordogna intervistato e fotografato da Davide Perego. (RCH)

1. Come si presenterà la tua squadra al via del campionato e con quali ambizioni. 

2. Come si è svolta la preparazione.

3. Come si è sviluppata la vostra "campagna acquisti".

4. Quale sarà secondo te la classifica finale e quale la squadra rivelazione del campionato.

Risponde Simone Bordogna (FC Rancate)

1. La squadra é molto giovane. Con il presidente l'idea é quella di guardare verso il futuro e creare un gruppo che in tre anni possa dire la sua in seconda lega. Quest'anno l'obbiettivo sarà di far crescere e maturare questo gruppo nel migliore dei modi, mantenendo la categoria. I ragazzi giovani hanno tutti delle ottime qualità, devono solo avere più fiducia nei propri mezzi. Per farli maturare in fretta starà al Mister ed a noi "veterani" metterli nella condizione di farlo nel migliore dei modi. Abbiamo un ottimo allenatore, molto preparato dal quale, anche io, sto imparando molto e mi servirà in futuro. Per me quest'anno é un pò come fare l'apprendista e Silvano é il mister ideale per imparare e crescere in fretta.

2. La preparazione é andata bene, i risultati decisamente meno. Fa sempre male perdere, anche se in palio non ci sono i tre punti. È vero che vincere aiuta a vincere, ma é altrettanto vero che in preparazione bisogna cercare di mettere benzina nelle gambe e lavorare sodo. Tutti hanno sempre dato il massimo e questo é un aspetto importante.
È chiaro che ora come ora é difficile trovare una squadra al 100% e pronta per iniziare il campionato. Ci vorranno 2 o 3 partite ufficiali per essere al top della forma. Proprio per questo motivo, non escludo che nelle prime tre giornate di campionato ci possano essere delle sorprese.

3. L'obbiettivo della società era di confermare per intero la rosa che lo scorso anno ha ottenuto una meritata salvezza. Non é stato facile perché abbiamo perso giocatori importanti come Recalcati, Russo (ai quali va un ringraziamento per quanto hanno dato alla causa neroverde nel corso degli ultimi anni) e Padula. Abbiamo valutato diversi giovani dai quali sono arrivati Ponti, Gabusi, Ruzzon, Livi, i fratelli Zanzi, Rampa, e preso qualche giocatore di esperienza nella categoria come Patierno e Caprani. Tutti bravi giocatori con voglia di imparare e migliorarsi ma, se devo farvi un nome su tutti citerei Luca Luglio che arriva dal Mendrisio; un giocatore con una tecnica fuori dal comune e che fa anche le giocate più difficili con estrema facilità.
E poi il vero colpo credo sia quello di aver Mister Gaffuri, uno che la categoria la conosce meglio di pochi altri.

4. Sarà sicuramente un campionato molto bello e combattuto, con diverse squadre che possono vincerlo e non vedo come negli ultimi due anni, solo due squadre a contendersi il titolo. Credo che si giocheranno il campionato Paradiso, Vedeggio, Losone, Sementina e Balerna. Le soprese possono essere Vallemaggia e Malcantone, anche perché i malcantonesi é da qualche anno che non giocano per vincere il campionato e conoscendo Cio Monti vorrà sicuramente riportare nelle zone alte la sua squadra.
Per restare al gioco vi do la mia classifica finale dei primi tre posti (e non é una gufata al mio amico Amedeo):

1. Paradiso, 2. Losone, 3. Vedeggio.

Etichette: , , , ,