CL: classifica già spezzata in due dopo 270'


Dopo la disputa del posticipo tra Winterthur e Wohlen - che non ha potuto influire sulle prime tre posizioni della classifica - la tabella del campionato di Challenge League è già spaccata in due tronconi. Comandano a pari punti Chiasso e Wil che hanno espugnato rispettivamente la Pontaise e la Maladiere entrambe con pieno merito. In virtù della differenza reti (6-2) i rossoblu detengono il primato che lancia come meglio non sarebbe potuto l’arrivo in Ticino dell’Aarau, grande favorita del torneo ed altrettanto grande delusione dopo tre partite senza vittorie. Vincendo contro il Le Mont, grazie alle reti dei soliti noti Ianu e Tadic, lo Sciaffusa si è regalato il secondo successo consecutivo e ne ha fatto partecipi anche i propri tifosi presenti alla Breite. Eccezion fatta per queste tre squadre, il terzo turno ha promosso unicamente il Bienne che sotto 2-0 al Bruegglifeld è andato a riscattare la rimonta subita due settimane fa alla Pontaise mettendo in difficoltà la super truppa di Livio Bordoli al quale peggio di così - dopo la promozione conquistata con il Lugano - non avrebbe proprio potuta andare. Antonio Marchesano - già protagonista a Losanna - è stato il mattatore del match trascinando i seelander ad una vittoria molto importante anche da un punto di vista psicologico dopo il clamoroso black out dell’ultimo quarto d’ora della prima giornata. Che tipo di campionato vedremo da qui alla fine dell’estate è già abbastanza intuibile grazie ad un equilibrio che sembra confermare la crescita di qualità e di professionalità dei clubs. Chiasso e Wil - nella parte bassa della classifica al termine della scorsa stagione - sono le rivelazioni del torneo. Qualifica ottenuta con una buona gestione della pausa tra un campionato e l’altro pur con scelte ed investimenti decisamente opposti. I sangallesi hanno vinto a Winterthur ed a Neuchatel e tanto basta per scrivere che meglio di così non avrebbero potuto fare considerando anche la difficoltà dell’impegno alla IGP Arena con la favorita Aarau e le parecchie novità strutturali in seno alla società. Il Chiasso se l’è vista brutta a Baulmes, ha espugnato la Pontaise ed ha fatto valere netta superiorità nei confronti dello Sciaffusa: squadra che in questa stagione dovrebbe recitare ruolo da alta classifica. In attesa che la classifica possa essere completata dal recupero che vedrà protagoniste Bienne e Winterthur (peccato dover già essere in ritardo sul programma già all’inizio della stagione), non resta che godere di questo primo posto del Chiasso sperando che sabato sera al “Riva IV” sia presente il pubblico delle grandi occasioni. (RCH)

Etichette: ,