CL: Il Bienne e Marchesano alla Maladiere


Sei reti (una più bella dell'altra) in quattro partite. Antonio Marchesano - passato dal Winterthur al Bienne - non può essere considerato un giocatore sorprendente. Mistero è pensare che un '91 di così talento non sia ancora approdato in Super League. Dall'estate del 2013, l'ex funambolo di Locarno (26/1) e Bellinzona (55/12) ha scelto di lasciare il Ticino per avvicinarsi gradualmente al calcio che conta. Dopo due buone stagioni a Winterthur (47/4) segnate anche da qualche infortunio, il passo successivo non è stato però quello forse tanto atteso. Dall'inizio della stagione 2015-2016, Marchesano (Foto archivio CHalcio) si è nuovamente trasferito e questa volta in un club entrato grazie ad un mercato notevole e all'entusiasmo per l'inaugurazione della splendida "Tissot Arena" nel giro vociferato delle possibili sorprese del torneo: il Bienne.
La nuova avventura - in quello che lui stesso ha definito un passaggio fondamentale della sua carriera - è iniziata come non era semplice attendersi: a suon di splendide reti. Quelle realizzate nell'elettrizzante secondo match alla Tissot Arena contro il Le Mont resteranno indimenticabili. Una tripletta fantastica anche per come è maturata. In attesa di convincere un club di Super League, Antonio Marchesano si gode il momento e si prepara a tornare in Ticino quando il prossimo 12 settembre sfiderà il Chiasso al "Riva IV" in quello che entrambe le squadre si augurano possa essere un match ad alta quota. Prima però ci sono altre tre partite: Neuchatel, il tanto atteso recupero con il Winterthur e Sciaffusa. Patrick Rahmen ha sicuramente avuto un grande merito nell'attuale trasformazione di Marchesano che libero da pressione e da particolari esigenze tattiche di una squadra che gioca per fare goal (in tutto fino ad oggi dieci in campionato e dieci in Coppa) sembra aver trovato il suo anno da incorniciare. Cosa che oviamente gli auguriamo. Intanto, questo pomeriggio alle ore 15.00 ed in contemporanea a Wohlen - Chiasso, il Bienne scende sul sintetico della Maladiere per cercare il secondo successo stagionale che alla vigilia del recupero di mercoledì con il Winterthur potrebbe lanciare i seelander nei quartieri alti di una classifica che alle spalle del fuggitivo Chiasso è molto compatta. (dp) VIDEO

Etichette: , , , , ,