CS: un super Castello fa tremare il Lugano



Meglio di così per il Castello era difficile fare. Concentrati e con grande cuore, gli uomini di Rota e Meroni hanno disputato una splendida partita, impensierendo non poche volte la retroguardia luganese. Fino all'80', quando Bottani su rigore ha raddoppiato, la partita è rimasta incerta. L'unica colpa del Castello, se così si può definire, è stata quella di aver incassato il gol dopo soli 8' minuti, quando Tosetti ha fulminato Marcionelli con un preciso diagonale.
Un gol evitabile, che se non fosse arrivato, avrebbe potuto rendere oltremodo nervosi i bianconeri, incapaci di concretizzare diverse occasioni da rete che avrebbero potuto chiudere la contesa. Il Castello però, in una situazione non semplicissima da gestire, soprattuto moralmente, non si è lasciato cadere. Anzi. Dopo il gol incassato è andato a crearsi diverse ottime opportunità. I momò hanno reso la vita difficile al Lugano, sopperendo ad evidenti limiti tecnici se paragonati a quelli avversari con cuore, impegno e grinta. Insomma, una giornata da ricordare, che ha fatto non poco divertire i 1750 spettatori del Comunale di Mendrisio. Pubblico che a fine match ha regalato una meritata standing ovation ai giocatori, giusto premio per una giornata indimenticabile. (am)

Etichette: , , ,