Da Zero a Dieci: Lugano - Basilea 22.08.2015


Il Lugano non è riuscito nell'impresa di battere i campioni svizzeri del Basilea. Buona comunque la prova dei bianconeri, a cui non si può dire nulla. Luigi Badone ha stilato le consuete pagelle del match.


FC LUGANO (4-3-3)


Russo: 5 Giornata no, prima provoca un contestato rigore (che visto alla moviola appare più netto) poi compie alcune uscite avventate finendo spesso fuori posizione.

Veseli: 6 Si limita a svolgere il compitino, senza strafare. Non commette particolari errori e nel marasma generale difensivo non va in affanno.

Datkovic: 5,5 Si fa saltare troppo facilmente, non riesce a prendere le misure degli avversari e sulla terza rete, in coppia con Urbano, si fanno ingannare troppo facilmente dalle finte di Callà.

Urbano: 5 Come Datkovic, con l’aggravante di mezzo punto in meno per l’ammonizione evitabile per proteste su una punizione a favore a centrocampo che l’arbitro ha fatto ripetere perché battuta con palla in movimento.

Markaj: 5,5 Offensivamente non riesce a spingere e difensivamente va spesso in difficoltà sulle sortite offensive dei renani.

Sabbatini: 5 Non entra in partita minimamente e non si trova una posizione in campo. Sbaglia tanti palloni senza costruire nulla ed inoltre anche per lui arriva un evitabile giallo per proteste dopo la terza rete subita.

Piccinocchi: 7 Anche quest’oggi il giovanissimo centrocampista si dimostra l’altezza e con una personalità fuori dal comune. Nell’azione del gol triangolando con Rossini fa capire di essere uno che “vede il gioca”. Prova qualche lancio illuminante e ogni tanto ci riesce ma sembra predicare nel deserto. Questo potrebbe davvero diventare un campione.

Rey: 6,5 Il dinamismo e la corsa non mancano mai, ci mette una grinta fuori dal comune che gli fa recuperare tanti palloni. Sicuramente il polmone principale del Lugano. 

Tosetti: 5 Ha avuto la prima possibilità vera contro una squadra di pari livello e non l’ha sfruttata. Totalmente avulso dal gioco, pochissimi i palloni giocati senza creare nulla.

Dal 57’ Culina 5 Entra per Tosetti e gioca allo stesso modo, completamente al di fuori dal gioco.

Bottani: 6 Corre molto macinando km su km, offre spunti interessanti e qualche volta crea la superiorità numerica in attacco però, come spesso gli succede, manca della necessaria cattiveria in zona gol. Anche oggi avrebbe dovuto sfruttare meglio le occasioni che gli sono capitate

Rossini: 5,5 La prestazione è stata molto opaca, a sua discolpa va detto che di palloni giocabili ne ha visti davvero pochi. Si salva da una un’ insufficienza più grave per lo stupendo colpo di tacco con cui smarca Piccinocchi per la rete del vantaggio.

Dal 68’ Josipovic: SV

Dal 79’ Lombardi: SV

All. Zeman: 5,5 Dando per scontata la differenza di materiale umano a disposizione, nemmeno lontanamente avvicinabile a quello dei renani, la squadra da ancora l’idea di continuare a calare fisicamente nella ripresa e su questo si deve lavorare. Non è la prima volta che dopo inizi sprint la squadra cala alla distanza.



FC BASILEA (4-2-3-1)

Vaclik: 6 Poco impegnato, sul gol non può nulla e per il resto è ordinaria amministrazione.

Degen: 6 Inizia faticando a contenere gli inserimenti di Bottani, ma dopo avere preso le misure si guadagna la sufficienza.

Suchy: 6,5 In compagnia del collega di reparto Hoegh annulla Rossini e contiene agevolmente gli inserimenti degli altri luganesi.

Hoegh: 6,5 Come Suchy. Questo giovane dimostra personalità dirigendo bene la difesa.

Traore: 7 Fa sparire dal campo Tosetti prima e Culina poi concedendosi anche qualche sgroppata offensiva.

Elneny: 7 Ha il merito di farsi trovare pronto a insaccare (in posizione dubbia) la seconda rete dopo un’azione con diversi rimpalli. Per il resto mostra grinta e sprazzi di classe giostrando bene molti palloni.

Xhaka: 5,5 Il meno lucido dei suoi, si fa trovare spesso fuori posizione e perde qualche pallone di troppo.

Callà: 8 Realizza con freddezza il rigore e poi scherza con la difesa luganese in occasione della terza rete, da cineteca, con finte e contro finte che fanno venire il mal di testa ai difensori bianconeri.

Kakitani: 6 Recupera il rigore del momentaneo pareggio con molta astuzia cercando il contatto con Russo. Giostra diversi palloni senza però fare la differenza.

Dal 69’ Zuffi: SV

Boetius: 6 Crea più di un problema alla retroguardia e si dimostra un prospetto interessante. Mezzo punto in meno per l’ingenua ammonizione calciando via il pallone a gioco fermo.

Dal 92’ Bjarnason: SV

Ajeti: 6,5 Fulcro offensivo dei rossoblu, fa a sportellate per tutta la partita con Datkovic e Urbano spesso uscendone vincente.

Dall’80’ Gashi: SV

All. Fischer: 7 Nonostante la mancanza di numerosi titolare in vista dell’importantissima partita di Tel Aviv riesce a mettere in campo una squadra che conosce il fatto suo e dove ognuno conosce bene il compito da svolgere.


Arbitro, Scharer: 6 Giornata difficile per lui con molte decisione contestate. Sul rigore, apparso molto dubbio a velocità naturale, la sua decisione viene supportata dalla tv e si vede Russo che aggancia il piede dell’attaccante ospite. Sul rigore richiesto da Bottani fa bene a lasciare giocare, il contatto è minimale e Bottani si lascia cadere. In occasione della seconda rete, in posizione dubbia di fuorigioco, l’errore è dell’assistente. Per il resto però si dimostra troppo timido e fatica a tenere in mano la gara.

Etichette: , , ,