Da Zero a Dieci: Lugano - Lucerna 29.08.2015

 
di Luigi Badone
 
Torniamo sulla partita di sabato giocata a Cornaredo tra Lugano e Lucerna con le pagelle di Luigi Badone. Il Lugano si è inchinato per la terza volta in quattro partite giocate di fronte al proprio pubblico. Decisiva una rete di Lezcano a metà ripresa dopo una seria di buone occasioni sciupate dai bianconeri nei primi 45'.

FC LUGANO (4-3-3)

Russo: 7 Sul gol non ha colpe, per il resto compie un paio di grandi parate e la fiducia che da al reparto difensivo conferma il suo valore.

Veseli: 6 Una partita senza infamia e senza lode. Si limita a fare il suo facendolo bene, ma senza strafare.

Datkovic: 6 Sicuramente fa sentire la sua presenza anche se a volte è troppo irruento.

Urbano: 6,5 Il ministro della difesa luganese. Praticamente è lui che dirige i compagni di reparto alza la squadra e tutto il resto, tra l’altro con ottimi risultati.

Padalino: 6,5 Partita da 7, errore di marcatura sul gol da 5. Media 6 a cui aggiungiamo mezzo punto per l’impegno e la pressione di giocare terzino per un allenatore che non ti considera tale.

Sabbatini: 5 Fatica ad entrare in partita. Qualche passaggio e spunto interessante ma spesso fuori posizione. Inoltre il consueto ed evitabile cartellino giallo che gli costa mezzo voto in meno

Piccinocchi: 6 E’ l’unico che prova davvero a dare i tempi di gioco alla squadra, spesso riuscendoci, anche se non è facile visto che a volte deve anche recupare il pallone.

Rey: 5,5 Il dinamismo e la corsa non mancano mai, però oggi ha mostrato anche limiti evidenti specialmente in fase di costruzione

Dal 62’ Pusic: 6 Entra a partita in corso e si fa vedere, ha anche una buona occasione dal limite.

Lombardi: 5 Occasione monumentale non sfruttata dopo pochi minuti, corre tanto ma va calando.

Dal 62’ Culina 5 Entra per Lombardi ma non lo si vede mai.

Bottani: 6,5 Corre molto macinando km su km, offre spunti interessanti e qualche volta crea la superiorità numerica in attacco però, come spesso gli succede, manca della necessaria cattiveria in zona gol. Anche oggi avrebbe dovuto sfruttare meglio le occasioni che gli sono capitate, in particolare quella al 26’. Quando sarà più cinico sottorete potrà essere un top player.

Rossini: 4,5 La prestazione è stata molto opaca, a sua discolpa va detto che di palloni giocabili ne ha visti davvero pochi ma non li ha nemmeno cercati troppo. Completamente al di fuori della manovra.

Dall’ 80’ Josipovic: SV

All. Zeman: 6 La squadra gioca bene, ed indubbiamente questo è anche un suo merito. Purtroppo per gli errori individuali e le occasioni dal gol sbagliati non può essere colpa sua.


FC LUZERN (4-4-2)

Zibung: 7,5 Salva il risultato in un paio di occasioni con interventi prodigiosi. 

Thiesson: 7 Quanta spinta sulla fascia destra e quanti cross. Fiato da vendere.

Puljic: 6 Sui palloni aerei detta legge, sulle penetrazioni centrali a palla bassa si fa infilare troppo facilmente.

Affolter: 5,5 Soffre spesso gli inserimenti, graziato dagli errori degli attaccanti luganesi.

Schachten: 5,5 Poca spinta offensiva e grandi difficoltà nel marcare Bottani.

Dall’ 70’ Lustenberger: 6 Entra e ci mette del suo negli ultimi intensi venti minuti.

Freuler: 6,5 Prova a dare geometria al gioco e tenta anche diversi inserimenti. Comunque si dimostra il motore della squadra.

Kryeziu: 5 Tanti falli e tante proteste. Oramai è una consuetudine.

Dal 56’ Basha: 6 Fa meglio di Kryeziu e recupera diversi palloni.

Fandrich: 6,5 Il potenziale c’è, però gli manca sempre qualcosa al momento di finalizzare. Comunque prestazione molto positiva per lui.

Dal 62’ Hyka: 6 Entra poco prima del gol e con la sua vivacità tiene sotto pressione la difesa ospite.

Jatscher: 6 Sottotono confronto al solito, non è la solita spina nel fianco e trova l’assist vincente per Lezcano.

Lezcano: 7,5 Capocannoniere del torneo con 7 gol 7 gare, decide la partita di testa (non il pezzo forte della casa) anticipando Padalino molto più alto di lui. Colpisce inoltre un palo.

Schneuwly: 5,5 Giornata decisamente negativa per il bomber lucernese condita da un’ evitabile ammonizione.

All. Babbel: 6,5 La squadra si è dimostrata cinica, per una volta non ha espresso il solito gioco fluido ma sono arrivati tre punti importanti e non del tutto meritati.

Arbitro, Jancevski: 7 Non sbaglia praticamente nulla, ammonizioni corrette e partita sempre saldamente nelle sue mani.

Etichette: , , , ,