Da Zero a Dieci: Mendrisio - Dietikon 08.08.2015



Promozione a pieni voti per un Mendrisio spumeggiante che al Comunale ha inflitto una severa lezione al Dietikon. Volti alti e meritati alle due linee che hanno influito sul referto di gara e un po' meno generosi per un reparto difensivo non proprio perfetto e di fatto quasi mai impegnato. Lontana dalla sufficienza la terna arbitrale e non certo per colpa della Sig.ra Susanne Kung il cui operato quale assistente è stato corretto. (dp)

FC Mendrisio

Cataldo 7: Si catapulta come un falco e fa propria una palla pericolosa sul 2-0. Sul 3-0 sfodera un intervento decisivo su colpo di testa di Tasic: il goal sarebbe stato annullato per off side ma lui non poteva saperlo.

Amicarelli 6: E' un centrale. Gatti dice che non c'è problema e che si abituerà. A prendere le misure del proprio avversario ci ha messo quasi un tempo. E' suo il centro che porta al goal del 4-0.

Pusterla 6: Poco lavoro considerando l'anonimato di Pezzullo e Senincanin. Si divora il 5-0 negando anche a Mazzetti la soddisfazione di un assist splendido.

Kabamba 6: Grande giocata che mette in moto Amicarelli per l'azione che porterà al 4-0. Mezzo punto in meno per la posizione non sempre responsabile che in un paio di circostanze ha esposto la squadra a pericolose imbucate. Al 26' - sul 1-0 - è decisivo in chiusura al limite del rischio su Pezzullo.

Garetto 6: Sempre preciso e poco propenso a regalare centimetri al proprio avversario. Non spinge praticamente mai.

Moscatiello 6,5: Spreca una partita discreta con un giallo stupido a risultato acquisito. Non entra in nessuna delle reti ma svolge un lavoro indispensabile con grande qualità.

Piperno 6,5: Recupera un pallone che lui stesso perde e rilancia Mascazzini per la rete del 3-0. Suo l'assist a Marjanovic per il 2-0. In mezzo l'impressione di un giocatore importante con la testa un po' troppo confusa. troppe le situazioni nelle quali sembra voler cercare il secondo giallo.

Mazzetti 7: Una delle sue migliori prestazioni in carriera. Meriterebbe il goal, ma Baumgartner si supera. Meriterebbe un secondo assist, ma Pusterla non lo gratifica. Non finiscono a referto corsa e generosità.

Salerni 7: Uomo da sessanta minuti che se giocati sempre così bastano ed avanzano. Il suo è uno dei goal più belli segnati in carriera: un gesto tecnico straordinario. 

Marjanovic 9: Indiscutibile "Man of the Match" non solo per il rapporto occasioni/reti ma per l'intesa rapida con i nuovi compagni, per il suo essere uomo da ultimi sedici metri, rifinitore e all'occorrenza incontrista. Giornata fortunata o meno il suo impatto con la 1^ Lega è stato uno tsunami.

Mascazzini 6,5: Si presenta lanciato da una condizione stratosferica. Forse meno appariscente del solito, ma come sottolinea Omar Croci, maggiormente predisposto alla copertura. Trova con merito ed un po' di responsabilità di Baumgartner la soddisfazione personale.

Nogic 6: Prende il posto di Piperno quando mancano 25 minuti alla fine della partita. Entra in una situazione decisamente semplice, ma il suo debutto non passerà di sicuro alla storia.

Italo 7: Un attaccante che entra e segna merita sempre un voto positivo. La mezz'ora che gli concede Gatti serve anche per confermare che indipendentemente dalla rete (segnata con freddezza e giusto egoismo) la qualità di cui dispone è benzina per il serbatoio della squadra.

Trapanese 7,5: "E già..io sono ancora qua". Bastano dieci minuti di campo al più giovane sul terreno di gioco per lasciare il segno con un goal bellissimo. Se saprà guadagnarsi minuti di gioco potrà diventare un joker di quelli che non ce ne sono mica in giro tanti.

All. Gatti 8: Per lui parlano la condizione della squadra, la volontà di andare a recuperare ogni pallone anche sul 5-0, la sensibilità nel capire quando alzare o abbassare il ritmo. Ci attendiamo un lavoro mentale adeguato perchè i ragazzi non si montino troppo la testa per questo risultato.

FC Dietikon

Baumgartner 5; Di Lionardo 5 (60' Marjanovic 5), Samardzic 4, Milijkovic 4, Todzi 3,5; Tasic 7; Xhemo 5 (46' Stoykov 5), Meyer 5,5, Makuka 5,5; Senicanin 4,5, Pezzullo 4,5.

All. Ivelj 4: Gestione della partita inconcepibile. Come a voler infierire sulla già complicata giornata della sua squadra. Un po' più di umiltà avrebbe evitato ai suoi ragazzi una punizione così severa.

Arbitro Matthias Schwanner 4: Non applica il regolamento se non dopo pazienti avvisi. Non espelle il portiere Baumgartner. Si perde in discussioni inutili. lecito chiedersi come potrebbe gestire una partita complicata.


Etichette: , , , , ,