Da Zero a Dieci: Stade Nyonnais - Chiasso 16.08.2015


Una partita per nulla semplice da giudicare con le consuete pagelle. Veramente pochi i giocatori del Chiasso in possesso dei requisiti per ottenere un voto positivo e probabilmente contestabile da diversi punti di vista. Di gran lunga più semplice giudicare l'ottima squadra di Sébastien Bichard che nonostante la panchina corta e l'inferiorità numerica per oltre 35 minuti ha concluso i supplementari mettendo alle corde i rossoblu. In una partita che ha comunque divertito, anche il direttore di gara è finito tra i bocciati. (dp)

FC CHIASSO

Kovacic 6,5: Incerto in occasione della rete a freddo dei vodesi. Incolpevole sull'autorete di Hanachi. Si guadagna il voto migliore dei suoi con due belle parate, due uscite con grande tempismo e gli interventi decisivi sulle esecuzioni dal dischetto.

Hanachi 5: Oltre all'autorete, una serie di ingiustificabili errori.

Rouiller 6: Fa molta fatica nel prendere le misure a Ndiaye ed ai funamboli ragazzini in maglia giallonera. Con grande mestiere mette un cerotto sulle ferite e trasformando il rigore si guadagna un voto positivo.

Ivic 5,5: A differenza di Rouiller non riesce ad emergere da una prestazione mediocre. Nel secondo tempo compie un intervento decisivo nel cuore dell'area in una fase di gioco molto complicata per la sua squadra.

Monighetti 5,5: Ndongo lo fa letteralmente impazzire al di là di valutabili responsabilità sul primo goal così come tutto il reparto. Migliora nei supplementari soprattutto quando si propone a sostegno degli attaccanti.

Maccoppi 6,5: Primo tempo pessimo. Buon secondo tempo e grande contributo sia nei supplementari che dal dischetto.

Franin 5: Gli chiedo di perdonarmi. Non ce l'ho assolutamente con lui. E' che quando lo vedo giocare titolare fa sempre molta fatica e sbaglia anche cose elementari. Sarei felice di essere smentito e di cambiare idea al più presto. Cambio decisamente tardivo.

Guarino 6,5: Nel primo tempo non viene servito a dovere ma rispetta le consegne e gioca sulla linea esterna. nella ripresa prende in mano l'iniziativa e fa diventare matta la difesa vodese fino al cambio abbastanza inspiegabile.

Ciarrocchi 6+: Si sbatte, segna il goal del temporaneo 1-1 e gioca per la squadra. Come gli altri colleghi di reparto non è però mai incisivo nei sedici metri. Ha il pregio di segnare il primo rigore della serie.

Cortelezzi 5,5: Non molto in palla. La fotocopia della sua partita sta tutta con un pallone sul sinistro che si rifiuta di calciare per poi gradualmente tornare a smistare la sfera a metà campo...può e deve contribuire di più. Calcia bene i rigori.

Melazzi 5,5: Giornata infelice conclusa con una logica sostituzione. A volte è come se non riuscisse ad intendersi con i compagni: sia con la palla tra i piedi sia quando la cerca.

Regazzoni 6: Il mestiere che serve in queste circostanze lo conosce a memoria e ce lo mette in abbondanza. Gli manca il guizzo risolutore.

Mihajlovic SV: Si fa vedere con un paio di conclusioni fuori misura ma è troppo poco per giudicarlo.

Diarra 5,5: Senza l'umiliazione di quel tunnel con relativo fallo (da giallo perdonato) ai danni di Souni avrebbe potuto anche salvarsi.

All. Marco Schaellibaum 5,5: I cambi non hanno convinto. Al pari della formazione iniziale. Resta il passaggio del turno a cancellare tutto. In 127 giorni ha perso una sola volta e sono otto risultati utili di fila. Va bene così.

Arbitro, Fabian Hänggi 5: Distante dal gioco. Non si preoccupa di quello che succede a palla ferma. Non interviene con i giocatori a terra dopo aver subito falli reali. Incerto su alcune decisioni che avrebbero potuto cambiare il corso del match. A mio avviso troppo fiscale sul secondo giallo a Camara.
FC STADE NYONNAIS

Mutombo 5,5: Molto incerto e spesso irresponsabile. Gravi colpe sull'imperfetta uscita che fa nascere il rigore del 2-2.

Golay 6,5: Infaticabile e decisivo in almeno un paio di circostanze nel secondo tempo quando il Chiasso trova il proprio momento migliore.

Cazzaniga 5,5: Veramente ingenuo nell'occasione che permette al Chiasso di segnare il 2-2 a tempo finito.

Maric 6: Esce stremato dopo una partita combattiva e generosa. Giocatore di buona esperienza.

Tavares 6,5: Uno di quelli con tanta qualità. manca un po' di continuità. 

Souni 7: A vederlo con quella cadenza quando cammina non gli dai un centesimo. Gli è mancato solo il goal: però ci ha provato.

Ndongo 7,5: Giocatore straordinario. Molto affaticato, si risparmia quando può e sa fare male fino alla fine.

Camara 6,5: Non merita l'espulsione. Avrebbe comunque potuto gestire meglio la situazione essendo già diffidato. Comunque un ottimo giocatore.

Ruben 6,5: Altro particolarmente bravo. Non era qualificato nelle prime due di campionato. Oggi si è capito perchè lo attendevano a braccia aperte.

Brito 7: Molto bravo. Tecnico e come il resto della squadra veloce e generoso. 

Ndiaye 7: Immarcabile. Stazza e tecnica invidiabili. Ha il torto di non riuscire a chiudere la partita in almeno due circostanze: una per troppa autostima e l'altra per un errore nel controllo della palla.

Amougou 6,5: Fa molto bene il suo quando entra con la squadra lunga e stanca.

Bega 6: Non molto tecnico ma responsabile. Con lui non si passa.

Vuzi 6,5: Cambio valido e necessario. Fa il suo dovere sostituendo degnamente Brito.

All. Sébastien Bichard 8: Vedere giocare una squadra considerata di media fascia nella propria categoria in quel modo rende merito a chi la allena. E nonostante i gravi problemi che la società ha attraversato. Si capisce perchè quando volevano farlo fuori tutto l'ambiente ha fatto quadrato intorno a lui. Bravissimo !!

Etichette: , , , ,