SL: dalla parte di Fedayi San


Due cose in una. La prima è per ringraziare tutti coloro che ci hanno scritto in queste settimane - risponderemo a chi non ci è stato ancora possibile farlo a partire da oggi - e tra questi ne approfitto subito per un sentito ricambio di sentimenti nei riguardi di considera Chalcio una sorta di biblioteca. Ho sempre amato frequentare questo genere di luoghi nei quali dare fiato alla mia curiosità e mi fa piacere pensare che un giorno, tutto quanto fatto non vada perso e possa continuare ad essere consultato. Ed è per questo - seconda cosa - che trattandosi di una "biblioteca" non mi spiace scrivere notizie per quanto datate che non sono state pubblicate per mancanza di tempo o per disattenzione.
Ebbene, che Fedayi San (Foto archivio CHalcio) fosse uno dei migliori arbitri che circolano in Svizzera lo abbiamo scritto più volte. Personalmente l'ho sempre apprezzato nelle sue direzioni quando ormai qualche annetto fa dirigeva in 1^ Lega. L'episodio utile per tornare a parlare di uno dei "nostri" è sicuramente l'espulsione per doppio giallo rifilata giovedì sera ad Amine Chermiti. Sul 3-1 per la propria squadra, l'attaccante dello Zurigo si è fatto gioco del direttore di gara e del regolamento prima dell'esecuzione di un calcio di punizione ininfluente ai fini del risultato e per di più nel corso del terzo minuto di recupero. Una delle espulsioni più stupide nella storia del calcio. Bene ha fatto San a cacciare dal campo il giocatore. Un gesto coraggioso, ma estremamente necessario. (dp)  VIDEO 

Etichette: , , , , ,