SL: le inevitabili scelte di YB e FCZ


Sono quindi saltate dopo una manciata di partite due panchine di Super League. In realtà che a gambe all'aria siano finiti Urs Meier e Uli Forte non c'è da stupirsi. Un po' per inerzia, un po' per mancanza di (valide) alternative, sia lo YB che lo Zurigo hanno deciso di iniziare la stagione con gli stessi allenatori di quella scorsa con la speranza che i risultati sostanzialmente inferiori alle attese potessero migliorare con qualche accorgimento ed un ritocchino di facciata. Il malessere che ha contraddistinto la seconda fase del campionato 2014-2015 di entrambe le compagini non ha invece cambiato i propri connotati e così prima Meier e poi Forte nello spazio di un paio di giorni sono stati "licenziati".
In effetti, calendari e risultati alla mano, le due squadre ancora senza vittorie dopo cinque incontri ufficiali avrebbero dovuto fare qualcosa di meglio. Almeno nelle proporzioni. Lo Zurigo - con una mossa che spesso funziona - ha cercato almeno di salvare il playoff di Europa League, ma la sfortuna ha compromesso la partita dei tigurini con la Dinamo Minsk a tempo supplementare quasi terminato. Lo YB ha invece preferito fidarsi di quanto visto all'andata allo Stade de Suisse e lasciare che la squadra naufragasse senza speranze anche nel ritorno con il Monaco. A questo punto non resta che attendere chi realmente guiderà le due blasonate squadre di Super League per le quali - al momento - si sprecano unicamente le ipotesi. (dp)

Etichette: , , ,