SL: senza allenatore si vince


La quarta giornata di Super League ha portato il primo successo sia allo Young Boys che allo Zurigo, compagini orfani dei loro allenatori, esonerati durante la settimana. Di fronte ai 27.000 spettatori dello Stade de Suisse, i gialloneri hanno superato il Thun per 3-1 al termine di una partita interessante che ha visto passare per prima in vantaggio la squadra della capitale con Vilotic prima del pareggio di Simone Rapp con un magistrale colpo di testa. Sul finire del primo tempo è arrivata prima l'espulsione di Hoarau e sempre sugli sviluppi dello stesso calcio di punizione - interrotto dal direttore di gara per ravvisare la presunta irregolarità dell'attaccante dello YB - Milan Gajic ha trafitto Faivre.
In dieci per un tempo, lo YB ha poi siglato il 3-1 definitivo con Tabakovic. Dopo una traversa di Cavusevic, il San Gallo ha concesso allo Zurigo molteplici palle goal delle quali almeno un paio sono state trasformate da Buff e Di Gregorio. Tra gli errori molto gravi un penalty parato da Lopar a Gavranovic e almeno due reti divorate da Sadiku. Nulla da fare per il Vaduz che in vantaggio contro l'andamento del gioco con un goal bellissimo di Costanzo ha subito nel breve volgere di un paio di minuti il pareggio di Carlitos, autore di un gran bel colpo di testa che ha reso vano il tentativo dell'ottimo Jehle. (dp)

Etichette: , , , , , ,