1L: Kosova - Locarno 1:4


Il Locarno era in cerca di riscatto. E contro il Kosova ha dimostrato di avere bene riassorbito la battuta d’arresto della settimana scorsa subita contro il Grasshopper II. Quasi mai la partita è uscita dal controllo assoluto dei verbanesi, anche se nella mezz’ora tra il pareggio e la rete del ritrovato vantaggio, Maggetti e compagni hanno avuto qualche problema ad arginare le ripartenze insidiose ma molto disordinate dei padroni di casa. I ticinesi hanno saputo colpire nei momenti topici dell’incontro. In apertura di partita, poco prima della pausa, all’inizio della ripresa e negli ultimi istanti di gioco.
Un cinismo che è andato di traverso ai padroni di casa, che venivano dal canto loro dalla prima vittoria ottenuta contro l’Eschen Mauren. I bianchi hanno mostrato maggiore esperienza dei loro avversari e così hanno portato a casa tre punti che permettono loro di restare nelle zone nobili della classifica. A far particolarmente piacere è la verve di Stojanov, autore finora di sei reti in cinque incontri. “Lui è garante di una rete a partita – dice Claudio Demarchi -. Sfrutta però il grosso di lavoro di tutta la squadra, un gruppo mai domo e determinato”. Una squadra che adesso può cominciare a pensare in grande. “No, assolutamente – chiosa il mister -. Il nostro obiettivo rimane quello di salvarci. E prima avremo raggiunto il nostro traguardo, prima potremo lavorare con ancora maggior serenità. Lasciamo il ruolo di favoriti a Mendrisio, Baden e Grasshopper, che finora hanno dimostrato di essere le squadre più complete”.

Kosova – Locarno 1-4 (1-2)

Reti Locarno: Bilinovac 0-1; Stojanov 1-2; Bustamante 1-3; Stojanov 1-4.

Locarno: Badalli; Regazzi, Perazzo, Loiero, Studenovic (46’ De Gianbattista); Bustamante, Maggetti, Manfreda (46’ Milosevic), Bilinovac (79’ Zivko); Stojanov, Lamanna.

Note: Campo sportivo Buchlern, Zurigo. 400 spettatori circa.

Etichette: , ,