1L: sospesa per incidenti Mendrisio - Baden


Lo splendido pomeriggio del Comunale, in una cornice di oltre 600 spettatori, si è concluso con una grandine di domande sulle conseguenze della sospensione decretata (per chi scrive giustamente) dal direttore di gara Sig. Cornelio Zgraggen. Il contesto in cui ci si è ritrovati dopo l'altrettanto logica prima sospensione, ha consigliato al capo arbitro di non andare oltre quando i tifosi del Baden hanno iniziato a sparare petardi in ogni direzione. Le immagini documenteranno chiaramente quanto accaduto, ma in questi casi, torti o ragioni, viaggiano per intenti comuni e la sconfitta è stata quella di aver visto famiglie, arrivate per assistere ad uno spettacolo, scappare per la paura. Si sapeva che fuori dal campo la partita sarebbe stata di quelle "a rischio" considerando i precedenti lunghi più di un film di Sergio Leone di una tifoseria vocata alla vendita al diavolo della propria anima.
La cronaca del pomeriggio può partire dall'incoerenza delle perquisizioni, passa dalle motivazioni della prima sospensione (solo l'intervento dei giocatori del Baden fuori dal campo ha permesso a chi aveva già sfondato le recinzioni di protezione di essere domato) e si chiude con la volontaria esplosione di petardi allo scopo ottenuto di far chiudere la contesa con gli argoviesi mai in partita e sotto di un goal. Diversamente, non sarebbe interpretabile la soddisfazione dei tifosi del "Canton Baden" al momento della comunicazione ufficiale, avvenuta a mezzo speaker da uno sconsolato Presidente Karl Engel.  La partita - fino a che la si è giocata - è stata quella che ci si attendeva: sincera, scorretta, difficile da gestire per entrambi i tecnici, complessa per la terna arbitrale, preoccupata di gestire il dentro e il fuori dal terreno di gioco. Il Mendrisio l’ha anche giocata a calcio e solo nel primo tempo ha messo insieme cinque limpide palle goal delle quali almeno una è stata convertita in rete da Gabriele Mascazzini sugli sviluppi di una prolungata mischia in area. Una rete arrivata dopo la prima sospensione e accolta con un urlo da "Super League" da parte del pubblico presente. Il Baden si è rivelato poca cosa (tutto quanto in una conclusione fuori di poco di Antic e nel rabbioso inizio di ripresa che però non ha prodotto tiri in porta) per una squadra dal budget di due categorie superiori. Le conclusioni della Commissione Disciplinari non saranno affatto scontate. Le ipotesi si sprecano. La logica imporrebbe di cominciare a fare qualcosa di serio - non solo a parole - per impedire situazioni come quella di oggi. La domanda che in molti si sono fatti è questa: "Cosa avrebbero potuto fare i due poliziotti se i giocatori del Baden non avessero avuto accesso libero agli spalti bloccando chi aveva sfondato impedendo di fatto il contatto con la "Fattanza" ?". Già....meglio non pensarci...(dp)

FC Mendrisio - FC Baden sopsesa al 55’    (0:1)

Rete: 40’ Mascazzini 1:0

FC Mendrisio (4-4-2): Cataldo; Amicarelli, Kabamba, Pusterla, Garetto; Salerni, Mazzetti, Moscatiello, Mascazzini; Italo, Marjanovic. All. Roberto Gatti

A disposizione: Schumann, Sarria, Cappellari, Croci-Torti, Trapanese.

FC Baden: V.Dedaj; Loosli, D.Dedaj, Matovic, Weilenmann; Muff, Ladner, Keranovic, Cardillo; Antic, Gjioda. All. Thomas Jent

A disposizione: Stump, Bijelic, Inaner, Gasane, Golaj.

Note: Comunale - 650 Spettatori - Arbitro: Cornelio Zgraggen. Mendrisio senza Nogic, Vinatzer, Roncoroni (infortunati), Piperno (squalificato), Kandiah (militare). Baden senza Uliwabo, Marjanovic, Christ, Toni, Frizzoni, Imsirovic (infortunati). Ammoniti: Moscatiello, Gjioda, Kabamba, Marjanovic, Mascazzini. Al 30’ partita sospesa per dieci minuti per prevenire incidenti tra le due tifoserie. Al 55’ partita definitivamente sospesa per lancio di petardi da parte dei tifosi del FC Baden.


FC Mendrisio - FC Baden sopsesa al 55’    (0:1)

Rete: 40’ Mascazzini 1:0

FC Mendrisio (4-4-2): Cataldo; Amicarelli, Kabamba, Pusterla, Garetto; Salerni, Mazzetti, Moscatiello, Mascazzini; Italo, Marjanovic. All. Roberto Gatti

A disposizione: Schumann, Sarria, Cappellari, Croci-Torti, Trapanese.

FC Baden: V.Dedaj; Loosli, D.Dedaj, Matovic, Weilenmann; Muff, Ladner, Keranovic, Cardillo; Antic, Gjioda. All. Thomas Jent

A disposizione: Stump, Bijelic, Inaner, Gasane, Golaj.


Note: Comunale - 650 Spettatori - Arbitro: Cornelio Zgraggen. Mendrisio senza Nogic, Vinatzer, Roncoroni (infortunati), Piperno (squalificato), Kandiah (militare). Baden senza Uliwabo, Marjanovic, Christ, Toni, Frizzoni, Imsirovic (infortunati). Ammoniti: Moscatiello, Gjioda, Kabamba, Marjanovic, Mascazzini. Al 30’ partita sospesa per dieci minuti per prevenire incidenti tra le due tifoserie. Al 55’ partita definitivamente sospesa per lancio di petardi da parte dei tifosi del FC Baden.

Etichette: , ,