1L: tre giornate a Giona Mazzetti (FCM)


Nuova mazzata della Commissione Disciplinare nei confronti del Mendrisio che a questo punto avrebbe legittime opportunità di chiedere lumi sul trattamento riservato ai propri tesserati dalla classe arbitrale, principale causa dei conseguenti provvedimenti. Espulso per un presunto episodio non accaduto contro il Gossau, Giona Mazzetti (Foto archivio CHalcio) è stato squalificato per tre giornate. I fatti, sempre molto diversi da come vengono esposti sui referti, cominciano ad essere stravolti con troppa frequenza e alla mente tornano le ingiustizie incassate dal Taverne lo scorso anno oltre alla considerazione non contestabile che i rossi diretti nei confronti di tesserati per società ticinesi vengono di media puniti con un minimo di due giornate.
Sappiamo che il regolamento è molto chiaro in materia, ma siamo anche consapevoli che alterando i referti le conseguenze risultano essere incongruenti con le proporzioni degli episodi. Fatto sta che Roberto Gatti ed i suoi ragazzi, già preoccupati per come stia andando per le lunghe la decisione relativa al confronto con il Baden (sulle cause che hanno portato alla sospensione non possono esistere dubbi) si ritroveranno decimati nel posticipo di mercoledì 23 con il Wettswil: Piperno, Marjanovic, Mazzetti (squalificati), Roncoroni, Vinatzer (infortunati), Kandiah (militare), Nogic (convalescente), Kabamba, Moscatiello e Cataldo (diffidati). Dopo la sesta giornata sono stati squalificati anche Mirko Coduti (Thalwil), Daniel Constancio (FCWB), Daniel Bruggmann (Gossau) e Marko Marjanovic (Mendrisio). (dp)

Etichette: , , ,