3L: Monte Carasso per risollevarsi

da www.calcioregionale.ch

Calcio Regionale ha deciso di sentire l'allenatore dell'US Monte Carasso, il signor Karim Spinelli.
Mister Spinelli si è prestato ai nostri collaboratori, al fine di poter realizzare l'intervista che vi presentiamo qui di seguito. L'US Monte Carasso ha vissuto un avvio di campionato un po' travagliato. Malgrado ciò, la stagione è solo all'inizio e di "acqua sotto i ponti", come si suol dire, ne passerà ancora molta prima che la competizione termini.Prima di dare spazio alla parte clou della presente news, è doveroso cogliere l'occasione per ringraziare Karim Spinelli della collaborazione e cortesia esternate nei nostri confronti.

Un avvio di stagione un po' sotto tono per una compagine come l'US Monte Carasso, da cui ci si aspetta molto. A cosa sono dovuti questi piccoli problemi nella fase iniziale del campionato?
Limitandosi alla classifica – che alla fine è quella che conta - effettivamente si potrebbe dire un avvio sotto tono. Se analizzo le partite disputate posso dire che i ragazzi hanno sempre risposto ottimamente e lavorano molto bene anche in settimana, con qualità ed entusiasmo. Nelle partite si alternano cose positive e meno, noi partiamo sempre da quelle positive. Comunque siamo solo all’inizio, tireremo le somme a fine stagione.
Non ci sono problemi, ci sono solo soluzioni, quindi bisogna continuare a lavorare. Siamo una squadra molto giovane, voluta appositamente dalla Società per dare spazio ai giovani del paese che giocano ancora al calcio per il piacere di giocare a calcio e non a scopi di lucro. Filosofia societaria che il sottoscritto condivide pienamente.

Su cosa state maggiormente calcando la mano al fine di conquistare punti importanti?
Attualmente ci stiamo focalizzando molto su quella che è la fase offensiva, senza dimenticare il possesso palla.

Come vede la partita che vi apprestate a giocare venerdì 18 settembre 2015, contro l'attuale capolista Iragna?
Meteorologicamente, bagnata (sorride ndr.). A parte gli scherzi, ogni partita è una battaglia indipendentemente da chi si ha di fronte. Non c’è nessun problema e nessun timore, io ho piena fiducia in tutti i miei giocatori e loro sono coscienti del loro valore e delle loro qualità. L’Iragna è una squadra di tutto rispetto e che possiede alcuni giocatori fuori categoria che ho il piacere di conoscere ma noi non siamo inferiori a nessuno.
Cosa chiede ai suoi ragazzi per questa prima parte di stagione calcistica?
Lavorare sempre con divertimento, entusiasmo, serietà e serenità. Di seguito i risultati arriveranno. Disputare ogni partita come se fosse una finale. Giochiamo partita per partita senza guardare alla classifica che attualmente è un po’ bugiarda ma il calcio è anche questo.

Etichette: , , , ,