CL: Chiasso- Losanna 1:2


Di Riccardo Vassalli

Il big match fra Chiasso e Losanna apriva il decimo turno di Challenge League. I rossoblu erano chiamati a riscattare l'opaca prestazione offerta a Winterthur, per tornare alla vittoria che manca dal 23 agosto. I vodesi dal canto loro son giunti in Ticino con l'opportunità di consolidare il primato dopo due pareggi consecutivi ottenuti con Will e Aarau.
Non c'è tempo per studiarsi e sono quindi gli ospiti a passare immediatamente in vantaggio grazie al ex Bellinzona Roux al 4', servito sulla testa da Custodio. I Ticinesi cercano l'immediata reazione con un tiro di Ciarrocchi, finito a lato del portiere vodese. Al 14' ci prova anche Diarra sparando alto sopra la traversa. Il Losanna cerca di tirarsi fuori dalla propria metàcampo con un tiro da posizione defilata di Gétaz ma Guatelli lascia scorrere. I padroni di casa costruiscono il gioco senza mai impensierire Martin; gli ospiti mostrano gli artigli grazie alla conclusione di Roux, troppe debole per scomodare Guatelli. Al 29' il fraseggio dei losannesi permette a Roux di arrivare nell' area avversaria,  prima di calciare deve fare i conti con Rouiller tempestivo a sventare la minaccia con un' ottima chiusura. Il momento positivo dei rossoblu viene finalmente premiato al 33' quando Diarra insacca la respinta di Martin sulla punizione calciata da Guarino. Il gol del pareggio ha riacceso una partita fino ad allora gestita dagli uomini di Schallibaum, continua a crescere il Chiasso fermato ripetutamente dai falli losannesi. Le vulcaniche avanzate dei ticinesi non  riescono a trovare lo sbocco decisivo per entrare negli ultimi sedici metri, e allora ci prova Ciarrocchi dalla distanza costringendo Martin a deviare in calcio d'angolo.
La ripresa é subito vivace da ambo le parti, ma é Lavanchy il primo a provarci dal limite dell'area. Anche Margairaz ci prova da posizione analoga, il tiro viene deviato in angolo da Guatelli. Qualche istante più tardi torna a farsi vivo il Losanna, e lo fa nel migliore dei modi, approfittando di una palla persa ingenuamente da Rouiller( completamente disastroso in tutta la partita), palla in mezzo per Roux che non ha difficoltà a trafiggere Guatelli per la seconda volta. Al 67' ci prova anche il Chiasso con Guarino, bravo a sfruttare una disattenzione della retroguardia vodese, la sua conclusione non trova gli esiti sperati. I cambi effettuati dal mister chiassese parlano chiaro, dentro Melazzi, Regazzoni e Laner per dare maggiore offensività alla squadra. Da qui in avanti i padroni casa danno il via a un forcing finale alla ricerca del pareggio; ma ogni tentativo sbatte sulla solida coppia Buhler-Gétaz. Al 87' Guatelli é costretto a stendere l'avversario lanciato verso la sua parte, costrinendo così i suoi compagni a giocare in uno in meno. Ivic veste i panni del portiere per il tempo rimanente e viene subito chiamato in causa sulla punizione di Pasche. 
Finisce 1:2 per gli svizzeri francesi, che si lanciano al comando della classifica, terza sconfitta in quattro uscite per i rossoblu. (rv)

Etichette: , , ,