CS: Bellinzona - Lugano, il derby dei derby


Mancano poche ore all'attesissimo derby di Coppa Svizzera tra Bellinzona e Lugano. Una partita storica, carica di significato soprattuto per i granata, che dopo il fallimento ritrovano per la prima volta i cugini bianconeri. La partita cade in un periodo favorevole per squadra di Patelli. Indiscutibilmente capolista nel proprio campionato in Seconda Lega Interregionale, il Bellinzona potrebbe approfittare del momento poco ispirato del Lugano, reduce da tre sconfitte consecutive in Super League.
La compagine di Zeman (nella foto Kleimann) dovrà dal canto suo evitare di sottovalutare la partita, come accaduto nei 1/32 contro il Castello, che aveva creato molti grattacapi alla retroguardia bianconera. Senza nulla togliere ai momò, il Bellinzona è però tutt'altra cosa. Il valore della rosa è ben superiore al livello del campionato che disputano. Il match dunque potrebbe riservare una clamorosa sorpresa. Al Lugano  il compito di scendere in campo concentrato e di mettere subito in chiaro su che ritmi si disputerà la contesa. 


Zeman dovrebbe dare spazio a chi finora ha giocato meno. Il boemo dovrebbe però fare affidamento ad almeno un titolare per ruolo, per evitare che la partita venga sottovalutata. Probabile dunque la presenza dal 1' di Urbano, Sabbatini, Tosetti e Lombardi. In attacco ballottaggio tra Susnjar e Donis. Anche Crnigoj scalpita e potrebbe debuttare. Il Bellinzona dovrebbe invece puntare sull'11 che sta letteralmente "ammazzando" il campionato di Seconda Lega Interregionale.

AC Bellinzona (4-3-3):
Cappelletti; Berera, Djuric, Tarchini, Preisig; Forzano, Quadri, Bottani; Sergi, Magnetti, Elia

FC Lugano (4-3-3):
Valentini; Markaj, Urbano, Josipovic, Jozinovic; Sabbatini, Milosavljevic, Mastalli; Tosetti, Susnjar, Lombardi

Etichette: , , ,