Paradiso: avanti con voglia e gioia nel divertirsi


Cinque partite. Due vittorie e tre sconfitte. Miglior difesa del torneo. Unica squadra ancora imbattuta insieme a Losone e Sementina. Eppure per il Paradiso non si tratta di un biglietto di presentazione troppo positivo. Ad offuscare un bilancio di tutto rispetto è mancata l'attesa vittoria contro il Gambarogno che ha visto scivolare la squadra di Amedeo Stefani a meno sei dalla capolista Losone a una decina di giorni dal confronto diretto dei Saleggi. Proprio con il nuovo allenatore del Paradiso abbiamo fatto due passi indietro per capire meglio la partita di domenica scorsa e la situazione di una delle più attese del torneo.
" È stata una bella gara giocata a viso aperto da entrambe le squadre. Purtroppo nelle occasioni che abbiamo creato non siamo riusciti a fare gol, inoltre a volte ci dimentichiamo che giochiamo sempre contro un avversario e va rispettato: pertanto non posso che fare i complimenti al Gambarogno Contone e al suo allenatore".

Fate un po' fatica davanti, manca qualche goal di Maki. Avete segnato praticamente la metà delle reti del Losone. 

" Stiamo vivendo un periodo in cui facciamo un po’ fatica a concretizzare, ma sono sicuro che avremo periodi più fortunati in questo ambito e anche in quello degli infortuni. Non cerco alibi: di certo potevamo fare meglio, o meglio, avrei potuto fare meglio in quanto mi assumo sempre tutte le responsabilità se la mia squadra non gioca una grande partita. Ad ogni modo la paura non fa più parte delle mie sensazioni e il campionato è ancora lungo".

Squadra nuova, allenatore nuovo....un po' di imperfezioni ci stanno.

" La squadra si rafforza e si amalgama con il lavoro sul campo e quando recupereremo i molti infortunati sono sicuro saremo al top. È una sfida affascinante anche questa per me. Sono razionale: credo solo che l'impegno e il lavoro sul campo possano portare qualcosa, poi vedremo dove tutto questo ci spingerà. La squadra dovrà dare una sensazione di umiltà superiore rispetto a quanto mostrato nelle ultime uscite, avere fame e voglia di stupire, ma soprattutto deve trovare la gioia di divertirsi a giocare senza troppe preoccupazioni. Queste caratteristiche mentali, unite a quelle tecniche, possono portare ai risultati. Posso garantire che per ora non si è ancora visto il vero Paradiso…" (dp)

Etichette: , , , ,