SL: da stasera la nona giornata


Nona giornata in Super League con il Basilea a caccia della nona vittoria consecutiva. Sulla strada che potrebbe portare i renani al record di 13 vittorie di fila, c’è però lo Young Boys che dopo un inizio di stagione non pronosticabile, culminato con l’esonero di Forte ed una lunghissima gestione ad interim di Gaemperle, ha trovato con il Vaduz una vittoria incoraggiante sotto la guida del nuovo tecnico Adi Hutter. L’incontro dello Stade de Suisse arriva in un periodo molto intenso per la squadra di Urs Fischer, reduce dall’impegno di Europa League con la Fiorentina e dalla partita di Coppa Svizzera di sabato scorso. La nona ed ultima giornata del primo quarto di campionato riserva partite delicate su tutti i campi.
A Cornaredo arriverà uno Zurigo disperato che non potrà permettersi assolutamente di sprecare ulteriori opportunità anche se il debutto con il nuovo tecnico in panchina non ha dato segnali incoraggianti (ad eccezione del ritorno di Yapi). Alla AFG Arena il Thun è atteso dal San Gallo del neo tecnico Zinnbauer ad un nuovo impegno esterno dopo quello che ha permesso ai bernesi di trovare un buon punto al Letzigrund. L’impressione del primo quarto di torneo è stata quella che così come San Gallo, Zurigo, Vaduz e Lugano, la squadra di Sforza sia quella con i maggiori problemi. Grasshopper – Sion è match da tripla con la squadra di Tami che ha perso terreno nei confronti della capolista e quella di Tholot che come il Basilea resta l’unica compagine elvetica impegnata anche in campo internazionale. Infine, Vaduz – Lucerna: alla squadra di Contini serve ritrovare serenità; quella di Babbel ha bisogno di uscire dalla bufera del “fascicolo” Lezcano per continuare a restare in alta classifica. (dp)

Etichette: ,