Team Ticino con gli sponsor al Caseificio del Gottardo!


Se l’associazione Team Ticino può offrire ai ragazzi della Cantone una formazione e strutture di primissimo livello, gran parte del merito lo deve anche ai suoi sponsor. Per questo motivo l’Associazione Team Ticino ha organizzato un momento d’incontro in cui potersi scambiare opinioni e suggestioni. La serata ha avuto luogo giovedì 10 settembre presso il Caseificio del Gottardo ad Airolo. I partecipanti hanno raggiunto la destinazione viaggiando su un pullman gentilmente messo a disposizione dalle Autolinee Regionali Luganesi. Una volta giunti al Caseificio il folto gruppo presente (circa 30 i partecipanti tra sponsor, membri di comitato e sostenitori) ha visitato il Caseificio dimostrativo, con la sapiente guida del Direttore Aramis Andreazzi, il quale ha spiegato le fasi di produzione del formaggio e l’importanza dell’azienda per la regione della Leventina.
Terminata la visita guidata si è potuto ammirare un casaro in funzione ed è stata creata la forma “Team Ticino”, che tra qualche mese potrà essere gustata. Spazio quindi alla parte conviviale, con l’aperitivo prima e la cena dopo. Tra un formaggio e un piatto di risotto splendidamente cucinato, gli sponsor hanno avuto la possibilità di conoscersi personalmente. Augusto Chicherio, presidente del sodalizio, ha rimarcato l’importanza degli sponsor per un settore giovanile dalle dimensioni del Ticino. Enzo Lucibello, membro di Comitato, ha fatto il punto della situazione, rispondendo ad alcune critiche apparse in questi mesi sui media. Lucibello ha spiegato che il Team Ticino non intende fare polemiche, ma che, come ha sempre fatto, continuerà a lavorare con passione per formare giovani calciatori. Sulla formazione ha puntato anche Claudio Sulser, ex centravanti della Nazionale svizzera e anch’esso membro di Comitato, precisando come l’associazione punti alla formazione di uomini che poi, una volta smessi i panni di calciatori, possano inserirsi al meglio nel tessuto professionale del nostro Cantone. Sulla stregua degli interventi precedenti anche quello di Giangiorgio Spiess, presidente della Fondazione Footuro, che ha parlato dell’importanza di un progetto di valenza cantonale. In chiusura Vincent Cavin, direttore sportivo del Team Ticino, ha preso la parola per ringraziare nuovamente i presenti e snocciolare qualche cifra sui successi ottenuti in otto anni d’attività. Dopo la foto di rito, i partecipanti hanno fatto ritorno alle loro abitazioni in tutta comodità con il pullman dell’ARL.

Si ringraziano:

- AIL
- Banca Stato
- Caffè Chicco d’oro
- Caseificio del Gottardo
- AET
- Corti SA
- Footuro
- AXIM
- Securitas
- Age
- Generali
- Emil Frey
- ARL
- Il caffè
- Starbenesuisse
- Keeper Sport
- Max pubblicità
- Ochsner Sport
- swisslos

Etichette: