Zeman: "Contento del lavoro svolto sinora"


Nonostante il brutto momento della sua squadra, Zdenek Zeman è apparso comunque soddisfatto del percorso intrapreso dal Lugano in questo inizio di stagione: "Sion a parte abbiamo sempre fatto bene, abbiamo provato in ogni partita ad imporre il nostro gioco. Ciò che ci manca sono alcuni punti in più". Il boemo, nella classica conferenza stampa prepartita, ha toccato pure diversi aspetti negativi, emersi soprattutto durante e al termine della partita di Coppa contro il Bellinzona.
Ma cosa ne pensa Zeman del comportamento di Renzetti di sabato? "Le questioni tecnico tattiche sono di competenza mia e del mio staff. Il suo comportamento mi ha dato un po' fastidio, ma sono parole che mi scivolano addosso. La squadra è entrata in campo con il giusto atteggiamento e fino a dieci minuti dalla fine vincevamo 2-0 e nessuno aveva nulla da dire". Riguardo le qualità tecniche della sua rosa Zeman continua a sostenere che la sua squadra sia la peggiore del campionato, ma non crede che le sue dichiarazioni possano influenzare negativamente il morale dei giocatori: "Non penso che i miei giocatori credono di essere Messi o Cristiano Ronaldo. Sono consapevoli pure loro delle nostre difficoltà. Siamo limitati rispetto alle altre compagini di Super League e dobbiamo supplire a questa mancanza con l'organizzazione di gioco". La stanchezza dopo 120' di battaglia potrebbe farsi sentire, il boemo però è fiducioso: "Tutti i ragazzi si sono ripresi bene, chi più chi meno, ma siamo pronti. I miei allenamenti sono più duri di una partita giocata fino ai supplementari su un campo pesante. Vogliamo imporre il nostro gioco, come fatto fino ad ora. Chiusura sugli ultimi due arrivati: "Donis è reduce da un paio di infortuni, stiamo aspettando che entri nella sua forma migliore. Ha buone doti tecniche e deve ancora ambientarsi. Contiamo su di lui." Su Crnigoj: "Nel derby l'ho visto bene, è il centrocampista che cercavamo. Ha le caratteristiche giuste per noi".

Etichette: , ,