1L: con Omar Croci verso Mendrisio - Eschen


Sabato pomeriggio il Mendrisio riceverà al Comunale l'Eschen/Mauren. Fallito il ritorno alla vittoria contro il Balzers, la squadra di Gatti avrà ora una seconda (tardiva ?) possibilità contro una squadra che non attraversa un gran momento. La compagine diretta da Ofentausek arriverà in Ticino sulla scorta di risultati negativi: tre pareggi nelle ultime sei partite e una vittoria infrasettimanale in Coppa del Liechtenstein per 6-0 (poker di Michael Bärtsch) al cospetto del modesto Ruggel II.
Ci si attendeva in settimana una presa di posizione nei confronti di Ofentausek (letto da qualche parte in rete) ma per ora nessuna notizia ufficiale. Il punto è che il Mendrisio affronterà una squadrache si trova nella sua stessa condizione: vincere o morire. In quale clima si sta lavorando al Comunale lo abbiamo chiesto al DS Omar Corci (Foto archivio CHalcio).

" Nel modo più sereno possibile, curando ancor di più i dettagli: in un campionato molto equilibrato sono quelli che fanno la differenza. Vogliamo vincere, ma per farlo bisogna portare qualcosa di più in campo. Così evidentemente non basta".

Per la seconda settimana consecutiva il bollettino degli squalificati non parla negativo. Oltre a Trapanese, Sarria e Roncoroni lamentate qualche dubbio per la partita di sabato ?

" Fortunatamente no. Qualche normale acciacco post partita, ma nulla di preoccupante o di non recuperabile".

Scrivere o pensare Eschen Mauren vuol dire soprattutto lavorare su come mettere la museruola a Marco Colocci, giocatore esperto e sempre pericoloso. Alla luce delle recenti prestazioni di una difesa che nel periodo non è sembrata esemplare state lavorando per capire anche cosa non abbia funzionato davanti a Cataldo ?

" Semplicemente dopo essere passati in vantaggio con fatica contro il Balzers ci siamo un po' allungati e disuniti. Questo non deve succedere, dobbiamo sempre avere, soprattutto quanto siamo in vantaggio, maggiore attenzione, portare più giocatori sotto la linea della palla e non permettere agli avversari di riacquistare fiducia. E' un momento nel quale alla prima distrazione veniamo puniti dunque maggiore compattezza ed equilibrio. Difendere una rete non è sinonimo di debolezza soprattutto in una partita dove non sei particolarmente brillante".

Un bilancio di questa prima parte di stagione possiamo anticiparlo o lo si farà dopo le tre partite con USV, Locarno e Dietikon ?

" Aspettiamo le ultime tre importantissime partite. Tolte le due under 21, il Baden al momento sembra avere qualcosa in più degli altri. Dobbiamo rimanere nella scia di queste squadre e per farlo servono tre risultati utili in queste restanti partite. Poi tireremo le somme" . (dp)

Etichette: , , , , ,