CL: Aarau - Losanna 0:3


Uscito tra i fischi dei 3200 spettatori del Bruegglifeld, l'Aarau è da questa sera a meno tredici dal Losanna e ufficialmente solitaria lanterna rossa del torneo di Challenge League. Un fallimento ancor più preoccupante quello della squadra affidata a Marco Schällibaum che nella serata che avrebbe dovuto cambiare la rotta per indirizzarla verso i traguardi ambiti è naufragata senza alcuna attenuante. Il palo di Luca Radice dopo una decina di minuti è stato il segnale che nulla è cambiato dopo l'esonero di Bordoli e nonostante le buone intenzioni.
Tredici punti in altrettante partite, con un budget consono a chi medita immediato ritorno in Super League è bottino misero. La qualità del gioco espresso dal Losanna - la migliore del lotto - ha messo a nudo ancor più crudelmente i limiti mentali di giocatori irriconoscibili. La quinta vittoria esterna in sette partite della squadra di Celestini ha decretato il primo break ufficiale di un campionato bellissimo che riserverà ancora emozioni. Del senza ormai più aggettivi Jocelyn Roux la rete che ha spianato la strada alla capolista (37'). Dell'eterno Margairaz ( 47') il 2-0 e di Feuillassier la terza rete (82'). Aarau a picco. (dp)

Etichette: , ,