CL: situazione critica anche ad Aarau


Più o meno simile alla situazione in cui versa lo Zurigo, quella dell’Aarau – fanalino di coda in Challenge League – non sembra di semplice soluzione. Il torneo da prevedibile protagonista nella lotta per l’ascesa di categoria si sta trasformando per gli argoviesi in un campionato dal traguardo ad oggi esattamente opposto. La pesante sconfitta interna con il Losanna – nella serata dell’atteso debutto di Schaellibaum – non ha spazzato via l’evidenza di una situazione da “ribaltone”.
Come nel caso dello Zurigo, la similitudine calza a pennello a riguardo del cambio di allenatore: nel caso dell’Aarau, avvenuto proprio mentre Livio Bordoli sembrava aver risolto buona parte dei problemi. Caso raro, la compagine argoviese – ultima con 13 punti – vanta il peggior attacco e la miglior difesa del campionato. I goal degli attaccanti sono una rarità (Mart Lieder e Petar Sliskovic non hanno ancora segnato mentre il joker Marvin Spielmann ha contribuito con tre reti tutte decisive) e anche i contributi di gente come Sven Luescher (che ci aveva abituati a ben altro rendimento) sono nulli. Il miglior realizzatore della squadra è quindi il brasiliano Carlinhos con 4 reti. Con 7 pareggi e 4 sconfitte, la classifica dell’Aarau sembra essere compromessa non solo per i 13 punti che lo separano dal Losanna, ma anche in previsione dei tempi necessari a Marco Schaellibaum per fare un po’ di piazza pulita. (dp)


Etichette: , ,