Coppa Ticino: Pain stende il Morbio


È stato l'ex di turno Andrea Pain a spezzare il sostanziale equilibrio tra Morbio e Novazzano. L'esterno ha infatti deciso la partita con due precise punizioni dal limite che hanno condannato un Morbio volenteroso ma poco concreto. Pronti via e il Novazzano si porta in vantaggio, la squadra di casa però non si lascia andare e col passare dei minuti inizia ad impensierire seriamente Maddaloni.
I gialloblu invece non incantano ma trovano spesso il modo per pungere la retroguardia avversaria con la velocità del già citato Pain e di Ventura. Alla pausa si va con gli ospiti in vantaggio. Ad inizio ripresa il Morbio trova il meritato pareggio con Spagnuolo, lasciato incolpevolmente solo dalla retroguardia ospite, dopo ottima sponda di Comel in area. L'attaccante, con un pregevole tiro al volo ha battuto l'estremo difensore italiano. Il gol e la contemporanea uscita dal campo per infortunio del capitano di giornata Mattia Piccioli hanno dato ulteriore carica al Morbio, capace di rendersi pericoloso in più circostanze e fermato in due occasioni dai legni. La sorte non ha di certo aiutato gli orange, che però hanno pagato caro una grossa ingenuità di Marchesini. Il difensore centrale, entrato da pochi minuti, ha commesso un fallo stupido ed inutile al limite delle propria area di rigore. Come detto sul pallone si è presentato lo specialista Pain, che con un tiro sul palo di Scavone, non ha graziato la propria ex squadra e ha portato il Novazzano ai 1/16.

Da segnalare nel Novazzano, oltre a Pain, l'ottima prova di Davide Calia, centrale classe 96 e di Nicolas Colombo (97) che ha fatto coppia con Piccioli in mediana. Nel Morbio bene Zunnui (96) e Spagnuolo, male Marchesini.

Etichette: , , , ,