SL: Qualcosa potrebbe smuoversi

Smaltita la sosta nazionali, torna la Super League con la dodicesima giornata. Dopo dodici giornate, nelle parti alte non c'è sfida, con il Basilea che domina e conduce il campionato senza difficoltà. Gli uomini di Fischer, saranno ospiti alla Tourbillon, per la sfida con i padroni di casa del Sion. Chi sembrava poter essere l'unica rivale dei renani, erano le cavallette di mister Tami. Sembrava perchè gli Zurighesi non stanno attraversando un periodo felice, con cinque punti raccolti nelle ultime cinque uscite. Domani al Letzigrund arriverà il Lucerna in ottima forma, e in caso di sconfitta i bianco-blu dovranno dire addio al secondo posto.
Secondo posto diviso con lo YB, che andrà in scena a Vaduz. La dodicesima giornata, sarà importante sopratutto per il fondo della classifica. Dopo un' equilibrio sostanziale qualcosa potrebbe smuoversi per davvero. Zurigo, Thun e Lugano si dividono l'ultima posizione a otto punti; mentre il Vaduz, attualmente al settimo posto di punti ne ha dieci. Thun e Zurigo si sfideranno per lasciare definitivamente l'ultimo posto, che sta stretto in particolar modo a Hyypia. A Cornaredo si chiuderà il turno, con l' ostica sfida tra il Lugano di Zeman e il San Gallo. Le due squadre sono distanziate da quattro punti, ma tutto l'ambiente bianconero è consapevole, che un' ulteriore sconfitta potrebbe allontanare definitivamente le squadre nel mirino di Zeman. (rv)

Etichette: ,