1L: il bilancio di Roberto Gatti


di Davide Perego

Per completare la classifica finale della prima fase di 1^ Lega ci sarà da giocare ancora una partita. Quella di sabato prossimo tra Balzers e Gossau chiuderà le porte sul 2015 e rimanderà tutti quanti al prossimo 5 Marzo quando dopo la classica serie di amichevoli si riprenderà a giocare per i tre punti. Indipendentemente dal risultato del recupero del Rheinau, il Mendrisio chiuderà come minimo al quinto posto, undici punti dietro la capolista Baden (sono tantissimi), ma soltanto a due punti dallo United Zurigo che eccezion fatta per le U21 di GC e FCW sarebbe attualmente la seconda squadra ad accedere alla fase finale.
Tuttavia, fattore di non poca importanza, resta in sospeso il verdetto di quel Mendrisio - Baden sul quale il pasticcio combinato dal comitato di gestione della 1^ Lega sembra non essere (per fortuna) ancora arrivato al capolinea. Con il tecnico del Mendrisio, Roberto Gatti (Foto CHalcio), abbiamo tracciato un sintetico bilancio della prima parte di campionato. Torneremo poi dopo il recupero di sabato con un'approfondita analisi di tutte le squadre e della loro attuale situazione.

“ Il nostro cammino è stato chiaro: sei risultati utili di fila, due sconfitte e sei risultati utili. In mezzo c’è stato quell’episodio che come avete correttamente segnalato voi di CHalcio.com qualche giorno fa si è rivelato più determinante di quanto avremmo potuto attenderci dopo l’accaduto. La partita con il Baden ha cambiato non solo la storia delle “sentenze misteriose” ma anche quella del nostro torneo”.

Ad un certo punto ed in particolare dopo la partita con il Balzers ti abbiamo visto ancora convinto di poter rimettere le cose a posto. Sembravi il tifoso più ottimista di tutti i tifosi proprio quando di motivi per esserlo ce n'erano davvero pochi.....

“Abbiamo concluso facendo sette punti in tre partite. Ammetto che dopo la gara pareggiata al Comunale contro il Balzers è stato necessario guardarci in faccia perché in quel preciso momento ci siamo trovati veramente ad un bivio e senza troppo tempo per decidere cosa fare e come rimediare. La risposta dei ragazzi contro Eschen, Locarno e Dietikon è stata positiva anche se al Lido avremmo potuto fare molto meglio. Abbiamo fatto bene sabato scorso a Dietikon contro una squadra ben diversa da quella incontrata nella prima partita della stagione da noi. I sette undicesimi che hanno rinnovato hanno portato non a casa a migliorare la loro qualità per cui la nostra prestazione assume un valore importante. Il bilancio posso ritenerlo sufficiente anche se alla fine questi ragazzi meritano qualche attenuante che sicuramente spero di non dover concedere quando ricominceremo a giocare per cercare di raggiungere quelle finali che restano il nostro traguardo stagionale”.

Quanti punti ci vogliono per raggiungere i playoffs ?

 “ Credo che a 45 punti ci si possa considerare qualificati come seconda o come una delle migliori terze. Il Baden sembra essere scappato e dietro la squadra di Jent il gruppone è serrato. Noi abbiamo sistemato la baracca restando in corsa anche grazie ai risultati delle altre che seppur in momenti differenti hanno avuto problemi molto simili ai nostri. Chiudiamo con 21 punti in 13 partite che in questo torneo ti permettono di essere in corsa per la promozione. Ci lasciamo alle spalle situazioni complesse e sperando di ricevere prima di Natale quei meritati tre punti relativi alla partita sospesa con il Baden, quando stavamo vincendo, potremmo anche ritenerci in linea con le tabelle della vigilia”.

Etichette: , , , ,