EL: Basilea qualificato; Fiorentina ancora no


L'abbraccio tra Embolo e Paulo Sousa a fine partita vale più di ogni altro gesto. Raccontare la sfida del St.Jakob senza partire dall'inesorabile slow-motion della regia perderebbe parte della propria essenza. Intanto, il Basilea si è qualificato senza sofferenza per la fase successiva della competizione e lo ha fatto prendendosi gioco delle antagoniste e concedendosi anche di regalare una partita alla concorrenza.
La superiorità della squadra di Fischer è stata anche questa sera sospinta dal vantaggio numerico (bruttissimo l'episodio costato il rosso diretto a Roncaglia) ma tutto sommato il pareggio è sembrato essere il risultato per il quale entrambi gli allenatori avrebbero firmato prima della partita e soprattutto alla luce dello scialbo 0-0 di Lisbona. La multinazionale viola - poco o nulla di italiano ad eccezione della doppietta del giovane Bernadeschi - se ne torna a casa propria senza qualificazione e con lo spreco di due reti di vantaggio. Il Basilea potrà ora complicarsi da solo il primo posto del girone. Nella fredda serata del St.Jakob la squadra di Fischer non è però riuscita a vincere proseguendo il miniciclo negativo di due sconfitte in campionato con un pareggio comunque determinante per continuare a restare nel giro delle grandi squadre d'Europa. (dp)

Etichette: , ,