Futsal: Mobulu Futsal Uni Bern - Lugano Pro Futsal: 3-2


Entrata in materia difficile per il Lugano, che ha incassato la prima rete dei padroni di casa dopo pochi secondi di gioco. La contromisura del portiere di movimento, ha però portato immediatamente i suoi frutti ed è stato proprio Consoli, l’estremo difensore luganese, a sfruttare una manovra da manuale e infilare il suo collega di Nazionale Felber. Gli ospiti ticinesi hanno amministrato il pareggio fino alla pausa, giocando ancora con il portiere di movimento ed addormentando così la partita. All’inizio del secondo tempo una rete di Mohorovic ha portato in vantaggio i bianconeri, che hanno poi gestito molto bene la palla per lunghi tratti.
A circa 5 minuti dalla fine un rigore ha permesso ai padroni di casa di pareggiare i conti e il Lugano ha riproposto subito il portiere di movimento, puntando tutto sulla vittoria. Proprio durante una fase di possesso luganese, Federico è stato atterrato ma gli arbitri non hanno ravvisato alcuna irregolarità. Sulla stessa palla rubata i bernesi si sono portati in vantaggio e hanno poi chiuso la partita con una vittoria molto sofferta, soprattutto a causa della combattività del Lugano. Il prossimo incontro dei luganesi sarà sabato prossimo 21 novembre sul parquet del Palamondo di Cadempino. Fischio d’inizio alle ore 15:00, avversario il Benfica Rorschach.

Mobulu Futsal Uni Bern - Lugano Pro Futsal: 3-2 (1-1)

Formazione: Consoli, Mohorovic, Batlak, Federico, Rida, De Freitas, Di Vietri, Barbera, Cereghetti.

Assenti: Mika, Marigliano, Bianchi, Bagarin, Ailton.

Reti: Consoli, Mohorovic.

Foto M.Gilardi: Consoli, alla sua prima rete realizzata con il Lugano Pro Futsal.

Etichette: ,