Il Lugano crolla al Letzigrund


È arrivata proprio contro i bianconeri la prima vittoria stagionale tra le mura amiche per lo Zurigo. Autori, finora, di una stagione da dimenticare sotto tutti i punti di vista, i tigurini hanno approfittato delle lacune difensive dei bianconeri per tornare alla vittoria. In vantaggio grazie alla precisione di Yapi Yapo, autore di un gol da metà campo dopo rinvio sciagurato di Valentini, il Lugano ha trovato il punto del pareggio con Ciulina, complice anche una deviazione.
Qualche minuto più tardi è stato lo Zurigo a ritrovare il vantaggio con Djimsiti, lasciato colpevolmente solo dopo corner in mezzo all'area dalla retroguardia degli ospiti. Urbano, con una conclusione dai venti metri di pregevole fattura ha poi ristabilito, per l'ultima volta la parità. Grgic al 42' ha allungato per i padroni di casa. A dire il vero, nella prima frazione sono stati gli uomini di Zeman a farsi preferire, nonostante un avvio non impeccabile. Nella ripresa però lo Zurigo ha alzato il ritmo della contesa, siglando il momentaneo 4-2 con Bua, prima che Ciulina accorciasse. L'ex Gavranovic ha poi chiuso la sfida con la meritata rete del 5-3. Il Lugano ha dunque sprecato una grossa occasione per allungare sulla zona retrocessione e non potrà permettersi di sbagliare settimana prossima, quando al Rehinpark sfiderà l'attuale fanalino di coda Vaduz. Una sconfitta, in una Super League equilibrata nella parte destra della classifica, potrebbe significare ultimo posto in graduatoria. (am)

Etichette: , , ,