SL: il GC espugna il St.Jakob


Terza sconfitta stagionale per il Basilea, battuto al St.Jakob dal GC al termine di una partita divertente che ha permesso al grande pubblico di apprezzare i contenuti di questa sempre più qualitativa Super League. E' successo un po' di tutto in un pomeriggio di forti emozioni reso ancor più interessante dal doppio vantaggio delle cavallette che dopo 25 minuti conducevano grazie alla rete di Ravet e all'autogoal di Suchy. La capolista ha in realtà concesso un paio di inusuali ripartenze alla squadra di Tami che per il resto della partita ha dovuto principalmente limitarsi a non farsi troppo male nella gestione tattica di un  match reso forse più semplice anche in virtù delle numerose assenze che hanno limitato la scelta di Urs Fischer.
Il Basilea ha comunque riaperto il match con una bella azione corale conclusa da Callà (62') e lo hanno riequilibrato con un tocco a porta vuota di Embolo dopo un tiro di Callà respinto da Vasic (74'). Sul più bello e con il GC in grave affanno è arrivato il goal di Munas Dabbur a gelare gran parte dei quasi 32.000 del St.Jakob. Una giocata di quelle che fanno bene al campionato e che ha infine pesato in maniera decisiva sul risultato: un goal bellissimo che ha portato gli zurighesi a meno dieci dalla vetta. Nel finale un episodio sfuggito ad arbitro ed assistenti avrebbe potuto cambiare nuovamente il risultato: clamorosa la svista collettiva nella decisione di non concedere un rigore indiscutibile al Basilea per un fallo su Embolo. Il giovane nazionale rossocorciato è stato protagonista di un episodio che andrebbe pubblicizzato chiedendo al direttore di gara Amhof di annullare la propria decisione di concedere un angolo al Basilea quando l'ultimo tocco era stato proprio suo. Un esempio che non è stato ricambiato dal direttore di gara in occasione del gravissimo errore commesso nel finale di partita. (dp)

Etichette: , ,