SL: Lugano per confermarsi


Mancano quattro partite alla pausa invernale, quattro sfide che vanno affrontate con la consapevolezza di poter andare a fare risultato su ogni campo. Il Lugano affronterà questa sera lo Young Boys a Cornaredo per poi vedersela nell'ordine con Zurigo, Vaduz e Grasshopper. Insomma i bianconeri hanno dimostrato di saper mettere in difficoltà chiunque (Basilea escluso) e il calendario può consentire alla squadra di Renzetti di sognare.
Si perché la sfida più proibitiva è sicuramente quella contro la squadra di Tami, che sarà l'ultima del girone di andata e che verrà giocata tra le mura amiche. Ed è da questo punto di vista che va analizzata anche la partita contro i bernesi di Adi Hütter. Il Lugano sta rendendo Cornaredo quasi un fortino insepugnabile. In casa Rossini e compagni sono reduci da tre risultati utili consecutivi, giunte grazie a 6 reti siglate e solo una incassata. Mica male. Se consideriamo che a questo si aggiunge un YB tutto fuorché irresistibile e che oltretutto giungerà in Ticino con diverse assenze pesanti come quelle di Von Bergem, Steffen, Sulejmani e Hoarau, ecco che l'impresa risulta tutt'altro che impossibile.

Etichette: , ,