Profili: Vincenzo Rennella (10)


di Davide Perego

Quelli come me - non so se ce ne siano in giro molti - esauriscono le proprie conoscenze calcistiche al pianeta rossocrociato. Giusto l'interesse per le partite del Toro, quello naturale per squadre che giocano a calcio come il Barcellona e qualcosa di competizioni internazionali. Quindi, perdo un po' le tracce dei giocatori che lasciano la Svizzera per nuove avventure. E' il caso di Vincenzo Rennella, elegante 88' franco-italiano nato a Saint-Paul-de-Vence da padre italiano e madre francese. A lungo di proprietà del Genoa, l'attaccante lascia il segno soprattutto a Lugano quando segna 24 reti in 22 partite nel suo primo anno in prestito.
Come tanti, subisce un imprevisto stop di percorso a causa di alcuni infortuni che ne compromettono la crescita proprio quando nella stagione 2009-2010 ha l'opportunità di annusare la Super League grazie alla fiducia del Grasshopper. Con le cavallette Rennella riesce a segnare 9 reti in 31 apparizioni ufficiali ma nel giugno del 2011 lascia definitivamente la Svizzera per passare in prestito al Cesena, neo promosso in Serie A, con cui segna la sua prima ed unica rete italiana contro il Palermo il 22 aprile 2012. Finisce presto l'avventura romagnola per iniziarne un'altra ancora in essere in Spagna. Cordoba, Lugo ed infine Real Betis sono le società per le quali Rennella veste la maglia. Partecipe con sei reti e quattro assist in 34 apparizioni del ritorno in Liga della compagine biancoverde, Rennella ha segnato la sua prima rete nel massimo campionato spagnolo nel corso dell'attuale stagione. 

Etichette: , ,