Lorenzon: "Proveremo a vincere tutte le partite"


di Flavio Monticelli

La redazione di Chalcio ha voluto intervistare Enrico Lorenzon, nuovo allenatore della Campionese. La squadra militante in 5a Lega, in questo girone d'andata ha avuto qualche difficoltà in più del previsto, e nel mese di Novembre quindi ha deciso di cambiare allenatore, licenziando Alberto Dorella.
Al suo posto quindi ci sarà l'ex vice allenatore del Novazzano. Lorenzon, oltre ad aver risposto alle nostre domande, augura un buon campionato a tutte le squadre ticinesi!

Cosa ti ha convinto ad accettare la proposta come allenatore della Campionese?

“Ho accettato con entusiasmo la proposta del Presidente Spinelli perché ho una gran voglia di tornare a fare il primo l’allenatore di una squadra dopo la bella esperienza vissuta a Novazzano come vice-allenatore”.

Cosa ti ha insegnato l'esperienza a Novazzano?

“Ho imparato molto ed ho sicuramente arricchito le mie conoscenze. Con Albertolli ho imparato molto riguardo il profilo tattico, mentre con Bühler ho vissuto un'ottima esperienza anche dal profilo umano, dato che condividiamo la stessa filosofia di gioco. Posso sicuramente dire che entrambi sono due allenatori di alto profilo e che mi hanno insegnato tanto”.

Cambi radicalmente la categoria, passando dalla 2a lega alla 5a. Pensi di trovare qualche difficoltà?

“Il salto è notevole, ma penso di conoscerla abbastanza bene come categoria, dato che l’ho frequentata agli inizi e poi vinta col Ligornetto. Questi due motivi sicuramente mi aiuteranno a fare bene”.

Che squadra ti aspetti di prendere in mano?

“Prendo in mano una squadra molto giovane, infatti l’età media dei giocatori è di 21 anni, e il fatto che non conosco nessuno mi darà molti stimoli”.

Ora con la Campiomese siete a 7 punti dalla vetta. Possiamo perciò dire che vincere il campionato è ancora fattibile?

“Affronteremo partita per partita, senza presunzione, e proveremo a vincere tutte le partite”.

Cosa pensi del Ligornetto, nonchè squadra con la quale hai vinto un campionato in passato?

“Il Ligornetto l’ho visto un paio di volte e penso che grazie a Ravani, un ottimo allenatore che stimo molto, faranno sicuramente un buon girone di ritorno. Oltre a questo posso dire che non scorderò mai questa società, dato che Ligornetto è la mia storia. ”.

Chi pensi che vincerà il campionato?


“La favorita secondo me è lo Stabio, dato che al momento si trova in testa alla classifica, mentre noi saremo nei paraggi pronti ad approfittare di ogni opportunità”.

Etichette: , , , , ,